Stop a centurioni e risciò, firmate le ordinanze

Stop a centurioni e risciò, firmate le ordinanze

Sono in vigore le due ordinanze della sindaca Virginia Raggi che vietano centurioni e risciò nelle aree monumentali della Capitale. Il primo provvedimento (ordinanza n.30) determina il “divieto di qualsiasi attività che preveda la disponibilità a essere ritratto come soggetto in abbigliamento storico (per esempio come centurioni) in fotografie o filmati, dietro corrispettivo in denaro”. L’ordinanza numero 31 prevede il “divieto di svolgere in alcuni ambiti di Roma Capitale qualunque attività assimilabile al trasporto pubblico collettivo o individuale di persone, con velocipedi a tre o più ruote anche a pedalata assistita dotati di un motore ausiliario elettrico”.

I due provvedimenti, entrambi “contingibili e urgenti”, prevedono multe fino a 400 euro per i trasgressori, e nel caso dei risciò anche la misura cautelare del sequestro amministrativo finalizzato alla confisca. La Polizia Locale ha subito avviato controlli in centro, sequestrando materiali e costumi e comminando le prime sanzioni da 400 euro.

I più popolari

About the author

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION