Rendini (PD): “Benedetti abbandona i pendolari”

Rendini (PD): “Benedetti abbandona i pendolari”

I pendolari mentanesi sono stati completamente dimenticati. Nella trattativa con Cotral, portata avanti del responsabile del Comune di Monterotondo, sono stati curati solo gli interessi dei cittadini eretini, a scapito di tutti gli altri pendolari: di Mentana, Casali e Castelchiodato. Ne sono rimasti penalizzati anche quelli di Fonte Nuova.
Il tema della mobilità su gomma è stato trattato in maniera del tutto irresponsabile dall’amministrazione Benedetti. Nonostante il caldo e la bella stagione i mentanesi continuano a andare a lavorare e hanno bisogno di mezzi, veloci, per muoversi. Dalla stazione di Monterotondo scalo a Mentana prima dell’entrata in vigore dell’attuale orario ci volevano al massimo 30 minuti, oggi ne servono dai 50 ai 60. I cittadini si sentono abbandonati. Alcuni politici, quando sono all’opposizione, si occupano incessantemente dei problemi dei cittadini, diventando paladini della giustizia, poi, non appena riescono a mettere piede in Comune e prendendo il governo della città, pensano solo agli interessi personali.
Chiediamo un intervento urgente da parte del sindaco Marco Benedetti e del suo delegato alla Mobilità.

Lo dichiara in una nota la capogruppo del Pd di Mentana Maria Rendini.

Loading...

Potrebbe interessarti anche...

  • Max Nardari tra cinema e Festival: in uscita il nuovo film "Di tutti i colori" e al timone del Film Festival Sabaudia Studios 2019
  • Grazia Di Michele presenta il suo nuovo libro "Apollonia" e l'album "Sante Bambole Puttane"
  • Biografilm Italia 2019: “Noci Sonanti” vince il Premio Hera “Nuovi Talenti”
  • AAA Queen's Drag Queen: bando di audizione per la produzione 2019/2020
  • Anteprima del documentario "Generazione Diabolika", la storia di un locale diventato un fenomeno di costume
  • Informiamici: i progetti vincitori dei liceali si concentrano su pillola del giorno dopo e preservativo
  • "GLITCH, Figli di un Dio confuso": Giulia Soi presenta il secondo romanzo
  • In onda “Io sono Sofia”, film di Silvia Luzi: la storia vera di Sofia, una donna di 28 anni nata maschio e del suo percorso personale
  • Alla scoperta del Labirinto: da Cnosso ai Celti, da Pac-Man fino ad Alice, storia, etimologia, mitologia, di un luogo spesso rappresentato come un dedalo in cui perdersi per ritrovare sé stessi
  • "La Muestra de Cine Mexicano" a Roma dal 17 al 19 maggio. Prima edizione alla Casa del Cinema

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION