Pierre Alary: dalla Francia, l’inconfondibile matita di Sinbad, il 19 e 20 aprile a Jesi

Pierre Alary: dalla Francia, l’inconfondibile matita di Sinbad, il 19 e 20 aprile a Jesi

Tra i più grandi disegnatori della scena francese ed europea, il 19 e 20 aprile, Pierre Alary sarà in Italia, a Jesi (AN) grazie ad ACCA per due giorni di incontri e masterclass dedicati al fumetto.
Matita d’eccezione per la serie “Sinbad” – trasposizione a fumetti del capolavoro di Melville “Moby Dick” -, per la serie di spionaggio “Silas Corey” di Glenat, per “Spiderman Family” della Marvel Comics e per “Hercules”, “Tarzan”, “Le follie dell’imperatore” ed “Il libro della giungla 2”, Pierre Alary è uno dei più rappresentativi autori della scena contemporanea: un ospite speciale, per un’Accademia come ACCA, che dal 2017 si è affermata sulla scena nazionale con appuntamenti e progetti di valore, vòlti a formare le nuove generazioni di fumettisti italiani.
Pierre Alary nasce in Francia il 1° maggio del 1970. Sin da piccolo si appassiona al disegno, partendo da Asterix e passando per Richard Corben ed arrivando a Bernie Wrightson, Neal Adams e tutta la scuola americana degli anni ’70.

Nel 1990 lascia l’università e si iscrive presso il GOBELINS dalla quale si laurea nel 1993.

Inizia a lavorare nel mondo dell’animazione nello studio Disney di Montreuil fino alla sua chusura nel 2003, partecipando alla produzione di “Hercules”, “Tarzan”, “Le follie dell’imperatore” ed “Il libro della giungla 2”.

Nel 1997, dopo varie collaborazioni con la Vents d’Ouest, pubblica il suo primo albo (con lo pseudonimo “Stanley”) “Griffin Dark – L’alliance” scritto da Didier Crisse.
Nel 2001 comincia il sodalizio con la Soleil, realizzando la serie “Les Enchaudeurs des tenebres” a cui segue la serie “Belladone”, con testi di Ange.

Nel 2007 realizza una storia con protagonisti Spiderman ed i Fantastici 4 per l’antologico “Spiderman Family” della Marvel Comics e torna poi a lavorare oltralpe per la serie “Sinbad”, sempre edito Soleil, la trasposizione a fumetti del capolavoro di Melville “Moby Dick” e la serie di spionaggio “Silas Corey” per Glenat. La sua ultima opera è l’albo, da lui scritto e disegnato e colorato, “Mon traitre”.

Pierre Alary, in un appuntamento unico presso ACCA di Jesi (AN) incontrerà fumettisti e aspiranti per un percorso di raffronto ed evoluzione tra i suoi primi lavori e l’ultimo (Mon Traitre), affronterà il passaggio e l’adattamento tra romanzo e fumetto, lo sviluppo della narrazione e la fase creativa, dal testo alla fase a matita.

JESI (AN) 19 e 20 aprile 2018 dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30. ACCA Academy – via Santa Maria, 1/A
Per info ed iscrizioni: 0731 844181, info@acca.academy

Inserito da: Barbara Andreoli

Potrebbe interessarti anche...

  • Scavi e ricerche a SHAHR-I SOKHTA, la "Pompei d'Oriente": presentati a Unisalento i risultati degli scavi archeologici nel sito iraniano
  • Gli Angeli, tra sacro e profano, fiabe e religione, terra e cielo
  • Visita a Tuscania: campi di lavanda, necropoli e avventure alla Indiana Jones
  • Torre Alfina e bosco del Sasseto: una gita nella Tuscia incantata e gotica
  • Gli gnomi: alla scoperta della creatura più "sfigata" del "piccolo popolo"
  • L’Abbazia di Fossanova: dove San Tommaso d’Aquino ci rimise le penne
  • "Il gatto con gli stivali": decima uscita della collana NPE dedicata al maestro Dino Battaglia
  • Vivere da Alligatore: blues e calvados nella serie noir dai racconti di Massimo Carlotto
  • Debutta la web series animata "Puffins" con Johnny Depp
  • Afghanistan, quinta uscita della collana dedicata al maestro Attilio Micheluzzi
  • Il digitale a servizio dei vinili dimenticati. Suan Edizioni e il recupero dei vinili dimenticati
  • Tra i vicoli della pittoresca Sperlonga
  • Dalla Bibbia alla Apple: storia della "mela"
  • Halloween: 5 film per tutta la famiglia da vedere nella notte più paurosa dell'anno
  • Gargoyles: guardiani silenziosi e suggestivi

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION