Monterotondo. Prima edizione del Festival dei Popoli e delle Culture

Monterotondo. Prima edizione del Festival dei Popoli e delle Culture

L’Associazione Slow Sabina organizza dal 18 al 22 aprile presso L’Angolo di Amélie a Monterotondo (Via delle Rimesse, 14) la I edizione del Festival dei Popoli e delle Culture.

Il Cinema e la letteratura come porte di accesso alla conoscenza delle culture e dei popoli per una convivenza più consapevole, serena e proficua.

E’ questo il messaggio che gli organizzatori della rassegna vogliono lanciare, con l’obiettivo di promuovere la diversità culturale in un territorio che ha una forte vocazione all’accoglienza.

Protagonisti del Festival saranno i registi e altri ospiti che ogni sera vi presenteranno cortometraggi, documentari e film, con generi che spaziano dalla commedia al dramma, quasi sempre in lingua originale sottotitolati in italiano.

Tra gli ospiti Kassim Yassin Saleh, Cristina Mantis, Rachid Benhadj e Gaston Biwolé.

Le loro opere toccano i temi della solidarietà tra diversi, del gioco d’azzardo come piaga sociale, del rischio del viaggio dei migranti africani, della minaccia del terrorismo, ma non solo…

Apriremo un’altra finestra sulla diversità culturale con la presentazione di due libri al femminile: “Sotto il Velo” di Takoua ben Mohamed e “Kutha, donne bangladesi nella Roma che cambia” di Sara Rossetti e Katiuscia Carnà.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION