Mentana: mense meno care ma sempre la stessa qualità

Mentana: mense meno care ma sempre la stessa qualità

Hanno trovato una bella sorpresa le famiglie mentanesi nel nuovo anno scolastico, le tariffe delle mense per i loro figli infatti sono abbassate di circa 70 centesimi ogni buono pasto rispetto allo scorso anno, a fronte di uno standard qualitativo dei pasti rimasto invariato. Dunque nelle mense scolastiche mentanesi i bambini mangiano sempre bene ma i pasti quest’anno costano notevolmente di meno. Tutto questo grazie alla nuova gara di appalto indetta dal Comune di Mentana che ha ottenuto un ribasso dalla nuova ditta che gestisce il servizio, fissando le tariffe dei buoni pasto giornalieri a 3 euro e 30 centesimi, a fronte della vecchia gestione che lo scorso anno faceva pagare il buono pasto 4,03 euro.

“Abbiamo mantenuto la qualità del servizio mense scolastiche – ha spiegato il Sindaco di Mentana Marco Benedetti – facendo allo stesso tempo risparmiare i nostri cittadini”.

Loading...

Potrebbe interessarti anche...

  • Apre in Italia il primo Museo del Saxofono; inaugurazione sabato 7 settembre 2019
  • Genazzano, un luogo dal fascino senza tempo... nel Guinness dei primati!
  • I Festival d’Arte di Strada invadono l’estate italiana 2019: da TolfArte a Carpineto, oltre 300 busker italiani e internazionali
  • Max Nardari tra cinema e Festival: in uscita il nuovo film "Di tutti i colori" e al timone del Film Festival Sabaudia Studios 2019
  • Grazia Di Michele presenta il suo nuovo libro "Apollonia" e l'album "Sante Bambole Puttane"
  • Biografilm Italia 2019: “Noci Sonanti” vince il Premio Hera “Nuovi Talenti”
  • AAA Queen's Drag Queen: bando di audizione per la produzione 2019/2020
  • Anteprima del documentario "Generazione Diabolika", la storia di un locale diventato un fenomeno di costume
  • Informiamici: i progetti vincitori dei liceali si concentrano su pillola del giorno dopo e preservativo
  • "GLITCH, Figli di un Dio confuso": Giulia Soi presenta il secondo romanzo
  • In onda “Io sono Sofia”, film di Silvia Luzi: la storia vera di Sofia, una donna di 28 anni nata maschio e del suo percorso personale
  • Alla scoperta del Labirinto: da Cnosso ai Celti, da Pac-Man fino ad Alice, storia, etimologia, mitologia, di un luogo spesso rappresentato come un dedalo in cui perdersi per ritrovare sé stessi

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION