A Frascati un centro mondiale di ricerca su energia nucleare pulita e sicura

A Frascati un centro mondiale di ricerca su energia nucleare pulita e sicura

Ok da Enea per realizzare a Frascati un centro mondiale di ricerca su energia nucleare pulita e sicura. Nei mesi scorsi la Regione Lazio si è candidata ad ospitare sul proprio territorio, e precisamente a Frascati, il superlaboratorio di ricerca scientifica e tecnologica DTT, Divertor Tokamak Test Facility. Lo ha fatto individuando da subito le risorse economiche per accogliere il sito presso Enea: circa 25 milioni di euro, prerequisito per la candidatura. Il sito alle porte di Roma ha ottenuto il punteggio più alto tra nove candidate italiane, sulla base di requisiti tecnici, economici e ambientali. Il progetto partirà il prossimo autunno.

Di cosa si tratta? Il superlaboratorio di ricerca scientifica e tecnologica DTT è un progetto da 500 milioni di euro e 1600 occupati per la sperimentazione della produzione di energia da fusione nucleare attraverso un processo sostenibile, innovativo, con ricadute di grande rilievo a livello italiano ed europeo ed un ritorno economico di 2 milioni di euro.

Da sapere, come funziona e cos’è la fusione nucleare: la fusione, processo opposto alla fissione nucleare, si propone di riprodurre il meccanismo fisico che alimenta le stelle per ottenere energia rinnovabile, sicura, economicamente competitiva, in grado di sostituire i combustibili fossili e contribuire al raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione. La Dtt nasce per fornire risposte scientifiche e tecnologiche ad alcuni problemi complessi del processo di fusione come la gestione di temperature elevatissime e si pone come anello di collegamento tra i grandi progetti internazionali Iter2 e Demo, il reattore che dopo il 2050 dovrà produrre energia elettrica da fusione nucleare.

La Regione ha subito individuato le risorse economiche per accogliere il sito presso Enea: circa 25 milioni di euro, prerequisito per la candidatura, per un programma in grado di dare un contributo economico e scientifico all’intero territorio, con ricadute positive anche per l’occupazione. A questo investimento la Regione è già pronta ad affiancare un ulteriore contributo di 34 milioni di euro della Regione per le opere di urbanizzazione e i cavi elettrici necessari per l’impianto DTT.

“500 milioni di investimenti pubblici ed europei e 1.600 nuovi posti di lavoro per giovani ricercatori. Ci abbiamo creduto dall’inizio con un investimento da 25 milioni. Invertiamo la rotta, con il Lazio l’Italia vince” – così in un post su Facebook il presidente, Nicola Zingaretti.

“Parlare di nuovo modello di sviluppo per la nostra Regione significa voler muovere il sistema imprenditoriale del Lazio verso una maggiore competitività grazie, in primo luogo, alla collaborazione con il mondo dell’Università e della Ricerca. La scelta di Frascati come sede del centro internazionale sulla fusione nucleare Divertor Tokamak Test facility (Dtt) è un segno delle potenzialità del nostro territorio quando istituzioni e imprese decidono di collaborare attorno a un grande progetto – parole di Gian Paolo Manzella, assessore allo Sviluppo Economico, che ha aggiunto – una notizia che, insieme a quella di un’economia che ricomincia a crescere, ci deve spingere a continuare su una strada fatta di innovazione, stretta collaborazione con il mondo della formazione e rilancio delle produzioni di eccellenza”.

Loading...

Potrebbe interessarti anche...

  • Max Nardari tra cinema e Festival: in uscita il nuovo film "Di tutti i colori" e al timone del Film Festival Sabaudia Studios 2019
  • Grazia Di Michele presenta il suo nuovo libro "Apollonia" e l'album "Sante Bambole Puttane"
  • Biografilm Italia 2019: “Noci Sonanti” vince il Premio Hera “Nuovi Talenti”
  • AAA Queen's Drag Queen: bando di audizione per la produzione 2019/2020
  • Anteprima del documentario "Generazione Diabolika", la storia di un locale diventato un fenomeno di costume
  • Informiamici: i progetti vincitori dei liceali si concentrano su pillola del giorno dopo e preservativo
  • "GLITCH, Figli di un Dio confuso": Giulia Soi presenta il secondo romanzo
  • In onda “Io sono Sofia”, film di Silvia Luzi: la storia vera di Sofia, una donna di 28 anni nata maschio e del suo percorso personale
  • Alla scoperta del Labirinto: da Cnosso ai Celti, da Pac-Man fino ad Alice, storia, etimologia, mitologia, di un luogo spesso rappresentato come un dedalo in cui perdersi per ritrovare sé stessi
  • "La Muestra de Cine Mexicano" a Roma dal 17 al 19 maggio. Prima edizione alla Casa del Cinema
'; var riint = setInterval(function() {jQuery(window).trigger("resize");},100); setTimeout(function() {clearInterval(riint);},2500); }; }, beforeShow : function () { this.title = jQuery(this.element).attr('lgtitle'); if (this.title) { this.title=""; this.title = '
'+this.title+'
'; } }, afterShow : function() { }, openEffect : 'fade', closeEffect : 'fade', nextEffect : 'fade', prevEffect : 'fade', openSpeed : 'normal', closeSpeed : 'normal', nextSpeed : 'normal', prevSpeed : 'normal', helpers : { media : {}, title : { type:"" } } }); } catch (e) {} });

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION