I ragazzi del Liceo Aristofane promuovono “Un caffè per una casa famiglia”

I ragazzi del Liceo Aristofane promuovono “Un caffè per una casa famiglia”

La cooperativa sociale Spes contra spem Onlus, per il quarto anno consecutivo, ha lanciato in 19 bar del Terzo Municipio di Roma, l’iniziativa “un caffè per una casa famiglia”.

“Un caffè lo prendi tu e uno lo offri a Casablu” questo lo slogan dell’iniziativa, ispirata all’antica tradizione napoletana del caffè sospeso, che raccoglie fondi per Casablu, la casa famiglia gestita da Spes contra spem nel quartiere Nuovo Salario di Roma, dove vivono 12 persone con disabilità.

Prendendo un caffè presso uno dei bar aderenti, i clienti avranno quindi la possibilità di aggiungere il costo corrispettivo di un altro caffè che sarà devoluto in favore delle persone con disabilità che vivono a Casablu.

L’iniziativa, patrocinata dal Terzo Municipio di Roma Capitale, è uno dei progetti di Alternanza Scuola-Lavoro scelto da 10 ragazzi, di classi diverse, del Liceo Classico e Linguistico Aristofane. Gli studenti, fino al 3 maggio, svolgeranno attività di promozione e sensibilizzazione nei bar aderenti all’iniziativa e saranno coinvolti nell’organizzazione della cerimonia conclusiva dell’iniziativa, che si terrà il 20 maggio 2018 all’interno della casa famiglia Casablu.

Per aiutare le persone con disabilità che vivono a Casablu è possibile donare anche uno o più caffè virtuali sul sito della cooperativa www.spescontraspem.it

Spes contra spem gestisce da 25 anni nel III Municipio di Roma case famiglia per persone con disabilità e minori in difficoltà. È attiva, inoltre, in servizi a sostegno degli anziani soli e nella tutela dei diritti delle persone con disabilità in ospedale. Ha da poco inaugurato “Una Ricetta per Due”, un nuovo servizio di catering sociale nel cuore di Montesacro che vede i ragazzi in uscita dalle case famiglia preparare e consegnare pasti caldi agli anziani soli del territorio.

Loading...

Potrebbe interessarti anche...

  • Trillion Game, nuovo manga Star Comics: la recensione del primo numero
  • Audition di Takashi Miike torna al cinema: la nostra recensione
  • In libreria la prima monografia di Lezioni di Piano di Jane Campion, in occasione del trentennale dall’uscita del film
  • Lamborghini: da oggi 19 gennaio disponibile su Prime Video
  • "Un capitano di quindici anni": esce per Edizioni NPE l'adattamento a fumetti del romanzo di Jules Verne
  • Dal 12 gennaio al cinema "Ma Nuit", opera prima di Antoinette Boulat con Lou Lampros e Tom Mercier
  • Character poster di Asterix & Obelix - Il Regno di Mezzo
  • Sono iniziate a Roma le riprese del film Girasoli di Catrinel Marlon
  • Marcel The Shell, candidato al Golden Globe, dal 9 febbraio al cinema
  • Benedetto Croce: al via la produzione di un documentario sulla sua vita
  • Calendario 2023 - Girls for Peace: scaricalo!
  • I Troll
    Brutti, pericolosi e puzzolenti: conosciamo meglio i Troll!
  • La Maschera
    La maschera: misteriosa controversa ma innegabilmente affascinante
  • "Un mondo di sogni animati": i capolavori di Miyazaki tornano al cinema dal 1 luglio
  • Edizioni NPE pubblica il Tex di Sergio Tisselli
  • Presentata la Fondazione Pro Loco Italia. Just Folk di Radio Kaos Italy presente!
  • Fantafestival, 42ma edizione dall'1 al 5 giugno 2022: il programma completo
  • Dalla collaborazione tra il Preferito Network e la PAV Edizioni nasce la StoryPop, un nuovo marchio editoriale

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

Comments

  • Al via il Gelato Sospeso del Salvamamme: i coni "solidali" con il gusto del sorriso di un bambino – Life, Mangiare & Bere – 31 Maggio 2018 at 12:01

    […] dalla Francia al Giappone, prendendo ispirazione dall’antica tradizione napoletana del caffè sospeso prevede che nelle gelaterie che esporranno la locandina del Gelato Sospeso, ognuno possa lasciare […]

    Reply