Per Cinema&Società proiezione di “Tutto quello che vuoi”

Per Cinema&Società proiezione di “Tutto quello che vuoi”

Pluripremiato ai David di Donatello, il film di Francesco Bruni
al Cinema Barberini di Roma
per i Progetti Scuola ABC promossi da Regione Lazio e Roma Capitale
Ospiti speciali: Giuliano Montaldo e Andrea Carpenzano

11 aprile 2018, ore 9.30 – Cinema Barberini, Piazza Barberini, 24/26

Dopo il successo ai recenti David di Donatello come Migliore sceneggiatura a Francesco Bruni, Nastro d’argento speciale a Giuliano Montaldo, candidatura per il Miglior film, per il Miglior produttore a Beppe Caschetto e per la Miglior fotografia a Arnaldo Catinari, Tutto quello che vuoi di Francesco Bruni “torna nelle sale” per un giorno, l’11 aprile mattina al Cinema Barberini di Roma per Cinema e Società 2018, Progetto Scuola ABC promosso da Regione Lazio e Roma Capitale.




A partire dalle 9.30, gli studenti degli istituti superiori di Roma e del Lazio vedranno il film e incontreranno i suoi protagonisti, Andrea Carpenzano e Giuliano Montaldo: un attore giovane e una colonna del cinema italiano, nonché Presidente dell’Accademia del Cinema Italiano, per parlare ai ragazzi attraverso una pellicola delicata e al tempo stesso realista, che ha conquistato pubblico e critica con una storia poetica e originale. Modera Enrico Magrelli, giornalista e critico cinematografico.

Alessandro è un ventiduenne trasteverino un po’ ignorante e molto turbolento; Giorgio un ottantacinquenne poeta dimenticato. Vivono a pochi passi l’uno dall’altro, ma non si sono mai incontrati, finché Alessandro accetta malvolentieri un lavoro come accompagnatore di quell’elegante signore. Col passare dei giorni dalla mente dell’anziano poeta, e dai suoi versi, affiora un ricordo del suo passato: indizi di una vera e propria caccia al tesoro. Seguendoli, Alessandro si avventurerà insieme a Giorgio alla scoperta di quella ricchezza nascosta…
Un giovane che sta crescendo e il suo anziano mentore: le loro profonde diversità diventeranno, dopo le iniziali incomprensioni, un grande collante emotivo e ciascuno riuscirà ad attingere al mondo interiore dell’altro.




Grande protagonista dell’incontro, uno dei personaggi più rappresentativi del cinema italiano: Giuliano Montaldo, Ciak di Corallo alla carriera dell’Ischia Film Festival nel 2007 e nel 2010 Premio Federico Fellini 8½ per l’eccellenza artistica al Bif&st di Bari.

Dopo alcune esperienze come attore (Achtung! Banditi!, 1952, e Cronache di poveri amanti, 1954, entrambi di Carlo Lizzani), Giuliano Montaldo esordì come regista con Tiro al piccione (1961) per poi proseguire con Una bella grinta (1965), ma ottenne successo con produzioni meno impegnate quali Ad ogni costo (1967) e Gli intoccabili (1969). Questo gli ha permesso di affrontare una trilogia sul potere composta da Gott mit uns (1970), Sacco e Vanzetti (1971) e Giordano Bruno (1973), rispettivamente sul potere militare, giudiziario e religioso. Con L’Agnese va a morire (1976) tornò al tema della Resistenza, passando poi a esperienze televisive con Circuito chiuso (1978), il colossale Marco Polo (1982) e altri lavori sperimentali sul sistema ad alta definizione. Successivamente ha diretto i film Gli occhiali d’oro (1987), Il giorno prima (1987), Tempo di uccidere (1989), I demoni di San Pietroburgo (2008) e L’industriale (2011).




Andrea Carpenzano, classe 1995, è protagonista insieme a Giuliano Montaldo di Tutto quello che vuoi, dove interpreta con grande talento il ruolo di Alessandro.




Partecipano: Luciano Sovena (presidente Roma Lazio Film Commission), Cristina Priarone (direttore Roma Lazio Film Commission), Roberto Cicutto (presidente Istituto Luce Cinecittà), Giuliana Gamba (Giornate degli Autori), Giovanna Pugliese, coordinatore Progetti Scuola ABC.

Cinema&Società è promosso dalla Regione Lazio con Roma Capitale, nell’ambito del POR-FSE Lazio 2014 – 2020/Asse III – Istruzione e formazione/Obiettivo specifico 10.1. L’iniziativa è curata dal Progetto ABC Arte Bellezza Cultura con Roma Lazio Film Commission, Giornate degli Autori, Istituto Luce Cinecittà, e il sostegno della Direzione Generale Cinema del MiBACT. Si ringrazia Rai Cinema.

11 aprile 2018, ore 9.30 – Cinema Barberini, Piazza Barberini, 24/26

Inserito da: Barbara Andreoli

Potrebbe interessarti anche...

  • Alberto Sordi: Antonella Effe, "per me era solamente zio Alberto"
  • Drive In a Cinecittà: dal 3 luglio il cinema all'aperto
  • Johnny Depp sarà Johnny Puff nella web series "Puffins"
  • Eroi della pandemia: un'illustrazione in loro omaggio
  • Ashfall apre l’edizione digitale del Far East Film Festival
  • Indagine sui Giganti: esseri primordiali, incarnazione delle forze della natura
  • Papàtrack - Cronache di un papà in quarantena #3
  • La Llorona, la cupa leggenda di “colei che piange”
  • Al via il bando gratuito per corti realizzati in quarantena per il Festival “A casa con Oberon Media”
  • L'artista e fumettista Christian Cordella firma la locandina di "Cobra non è", su Prime Video il 30 aprile
  • Visioninmusica "Live at home": protagonista è Pilar
  • Papàtrack - Cronache di un papà in quarantena #2
  • "Cobra non è": esce su Amazon Prime il 30 aprile l'esordio alla regia di Mauro Russo
  • La spada tra storia, miti e leggende
  • Papàtrack - Cronache di un papà in quarantena #1
  • Il documentario ”Messi – Storia di un campione”, diretto da Âlex de la lglesìa, da domenica 29 marzo nel catalogo di Amazon Prime
  • Immersi in atmosfere di altre epoche. Balli e feste a tema storico: le origini
  • "#ARTEPIDEMIA - L'Arte di stare a Casa": anche i protagonisti dei quadri più famosi restano a casa
  • Il serpente: simbolo ancestrale, protagonista di miti e culti, emblema di rinascita

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION