Nel Campo rifugiati di Arbat un torneo di calcio a squadre miste per la coesione, la pace e l’integrazione

Nel Campo rifugiati di Arbat un torneo di calcio a squadre miste per la coesione, la pace e l’integrazione

Sport per la Pace, la Coesione e l’Integrazione, anche nei territori più difficili: dal 12 al 15 dicembre 2017, nel campo rifugiati siriani di Arbat, nel Kurdistan iracheno, con il coinvolgimento delle ragazze e i ragazzi del campo e delle zone limitrofe, si svolgerà il Football Tournament for Social Cohesion, un torneo di calcio a 7, voluto da Sav con l’associazione Un ponte per, per far divertire i ragazzi, ma soprattutto per farli conoscere e integrare, in una delle aree del mondo messe più in ginocchio dalla guerra.
Obiettivo del Football Tournament for social cohesion è quello di creare un momento di confronto e di socializzazione tra gli abitanti del campo profughi siriani e tra le popolazioni dei paesi circostanti, così da poter abbattere quel muro di diffidenza che li separa. Il torneo di pace, infatti, si svolgerà a circa 20 km da Suleymaniyah, centro in cui abitano circa 6000 persone, di cui oltre 1000 minori.

Dopo i gironi di qualificazione vòlti a selezionare le squadre protagoniste, organizzati grazie alla collaborazione con Fursa Project, e dopo una serie di attività sportive preparatorie (basket, pallavolo, calcio), è tutto pronto per il fischio d’inizio del Football Tournament for social cohesion, in programma il 12, 13 e 15 dicembre nei sofferenti territori del campo rifugiati di Arbat, nel Kurdistan Iracheno.

La manifestazione consisterà in un torneo di Calcio a 7, nel quale saranno coinvolte 8 squadre formate da ragazzi dai 16 anni in su, abitanti nel campo di Arbat e nelle zone limitrofe. I ragazzi si divertiranno, si cimenteranno nel gioco del calcio e, soprattutto, avranno modo di conoscersi, di fare amicizia, di integrarsi.
“Lo sport e il gioco crediamo siano elementi essenziali di questo processo, essendo in grado di coinvolgere le persone indipendentemente dalle loro caratteristiche individuali e di educarle al rispetto dell’altro, di regole condivise e della pacifica risoluzione delle controversie che possono nascere dall’interazione”, è il messaggio che Sav ha voluto lanciare in prossimità di questo evento sportivo tanto importante.
A contribuire alla realizzazione del Football Tournament for social cohesion sono stati, oltre a Un Ponte Per , Luconlus, ICSSI e CDO.

Inserito da: Barbara Andreoli

Potrebbe interessarti anche...

  • Arriva su Netflix "Sulla mia pelle. Gli ultimi 7 giorni di Stefano Cucchi"
  • Rome Bondage Week: Arte, Eros e Performance a Roma dal 20 al 23 settembre con ospiti da tutto il mondo
  • Amore a quattro zampe. Wolf, Sally, Elsa, Precious Paws Atreju: le loro storie
  • Al Giffoni Film Festival, #I DOG YOU conquista le celebrities: da Anna Valle al Trio Medusa, da Ferzan Ozpetek a Victoria Cabello
  • #I DOG YOU al Giffoni Film Festival
  • Marco Giallini nel video di "La vita è una", nuovo singolo del "Muro del canto"
  • Netflix lancia Smart Downloads, il download intelligente
  • "A Christmas Carol" vince il premio Studio Universal. Andrà in onda nella trasmissione "A noi piace corto"
  • "Un amico non si abbandona": Michele Zarrillo testimonial per la campagna contro l'abbandono estivo degli animali domestici
  • Finale del Concorso Nazionale Miss Pin Up WW2: vince la bellezza vintage!
  • Ginnastica in Festa 2018: Vanessa Ferrari, Marco Lodadio e Lorenzo Galli hanno incontrato i fan alla Fiera di Rimini
  • La giovanissima attrice romana Letizia Pinocci presto ad Hollywood con "The White Stallion" ricevuta dall'ambasciatore di Monte-Carlo con il cast del film "Mission Possible"
  • Amore a quattro zampe. Gli amici pelosi dei nostri lettori si raccontano
  • La casa di produzione West 46TH Films premia i migliori cortometraggi
  • Cosa sai dell’Africa e di chi fugge da guerre e miseria? Scoprilo con il pluripremiato “This in Congo”, inedito in Italia, in onda su Sky Atlantic
  • Finale Miss Pin Up WW2 al Fabulous: l'evento vintage dell'estate!
  • La bufala della raccolta sangue per la leucemia di Riccardo Capriccioli

About the author

Related

Il 3 e 4 maggio 2018 saranno Gaeta, Sperlonga e Formia le nuove tappe di “A Spasso con ABC” viaggio inedito nel patrimonio ambientale, archeologico e culturale del Lazio, promosso da Regione Lazio e Roma Capitale e finanziato dall’Unione Europea, e attraverso il quale gli studenti degli istituti si muoveranno sulle orme di Ulisse, ripercorrendo la storia e il mito, toccando con mano le bellezze del territorio.

Sabato 5 maggio alle ore 16:00, Piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa si veste dei laboratori e dei materiali di sviluppo che rendono il bambino protagonista della propria scoperta. Un modo per vivere la città a misura dei più piccoli. Per il terzo anno consecutivo la scuola Paolina Poggi, insieme al Centro Educativo di Accoglienza e Solidarietà (C.E.A.S.), scende in piazza per giocare con i bambini e le loro famiglie.

JOIN THE DISCUSSION