Mentana. La Garibaldina: un intenso ed emozionante fine settimana di ciclismo

Mentana. La Garibaldina: un intenso ed emozionante fine settimana di ciclismo

Un intenso ed emozionante fine settimana di ciclismo a Mentana ha caratterizzato lo svolgimento della Granfondo La Garibaldina-Cicli Castellaccio-Memorial Arnaldo e Maurizio Ciccolini-Gran Premio Città di Mentana, giunta alla settima edizione.

La Garibaldina si è confermata una manifestazione di grande risalto con uno scopo ben preciso: far divertire i partecipanti di tutte le età ed anche coloro che manifestano sempre il gradimento all’organizzazione magistrale ed inappuntabile del Gruppo Ciclistico Ciccolini Mentana.




Oltre al motto “dove si respira la passione”, la felicità è stata la parola-chiave di questa edizione: tra i bambini impegnati nel baby cross del sabato (200) e gli amatori nella granfondo e nella mediofondo (800, con la presenza di due atleti dalla Norvegia) della domenica, si sono avuti numeri importanti per la terza prova del circuito Fantabici nel contesto della grande festa del ciclismo di primavera a Mentana e nel Lazio.

Tanti gli ospiti illustri: su tutti il presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco (durante lo svolgimento della gara baby del sabato), il collaboratore tecnico della nazionale italiana di ciclocross Luigi Bielli (presente con il suo team di “ciclo-universitari” dell’Asd Luiss), il sindaco Marco Benedetti, l’assessore al bilancio Eleonora Galossi, il consigliere comunale Valerio Capomagi, l’assessore allo sport e alla cultura Barbara Bravi per il comune di Mentana, Claudio Castellaccio (titolare di Cicli Castellaccio e main sponsor della Garibaldina), Alessandro Malagesi (responsabile del settore amatoriale FCI Lazio), Stefano Vitellozzi in sella al tandem con il figlio autistico Francesco, oltre a Vincenzo Colamartino, Umberto Proni e Gualtiero Massi tra le glorie del ciclismo romano e laziale.



Degna di nota la presenza dell’eclettico attore-chef Paolo Celli, il Garibaldi in chiave moderna che ha salutato il pubblico della Garibaldina a bordo delle auto d’epoca oltre alla banda di Mentana che ha accompagnato con alcune esibizioni musicali il tanto atteso ed emozionante momento della partenza.

A Marco Sivo (Team Falasca Zama Greco – 1°élite sport) la mediofondo di 82 chilometri condividendo la gioia del trionfo con il compagno di fuga degli ultimi 30 chilometri Pasquale Papale (Team Cesaro Falasca – 1°master 1), terza piazza per Andrea Pace (Di Gioia Cycling Team), primati di categoria per Fabio Giusti (Di Gioia Cycling Team) tra i master 4, Massimiliano Del Prete (Team Cesaro Falasca) tra i master 2, Giorgio Roselli (Piesse Cycling Team) tra i master 3, Vincenzo Palumbo (Disoflex-Portalandia) tra i master 6, Carmine Petrillo (Center Bike Casagiove) tra i master 5, Luigi Sernacchioli (Italian Army Cycling Team) tra i master 7, Alvaro Colterari (Orte Velo Club) tra i master 8 e Luigino Lupidi (GSC Tor Sapienza) tra gli over 70.

Con una progressione finale nel rettilineo di arrivo in leggera salita di via Einaudi, Domenico Saldamarco (Euronix Team) ha fatto sua la granfondo di 115 chilometri mettendosi alle spalle Vincenzo Pisani (Team Falasca Zama Greco – 1°master 2), terzo gradino del podio per Federico Pozzetto (Cicli Copparo), primati di categoria per Bruno Sanetti (Asd Sanetti Sport Amici Vigili del Fuoco) tra i master 1, Marco D’Agostini (Crm Racing) tra i master 5, Roberto Terlizzi (Piesse Cycling Team) tra i master 4, Marco Stagni (Piesse Cycling Team) tra i master 6 e Bernardino Medoro (Velo Roma Asd) tra i master 7.

La Garibaldina ha fatto registrare un gran numero di presenze in ambito femminile: oltre 50 le rappresentanti della quota rosa con Valentina Pezzano (Effetto Ciclismo Fiano Romano – 1°master donna 2), Carlotta Papi (La Fuga Asd – 1°master donna 1), Andreea Velicu (AS Roma Ciclismo) e Marcella Lombino (Bike Lab Scuola Ciclismo – 1°over 50) in evidenza nella mediofondo, Loretta Giudici (Roccasecca Bike – 1°master donna 1), Isabella Iacovissi (Team Falasca Zama Greco – 1°master donna 2) e Sara Kaczko (Pro Cycling Team Castelli) in evidenza nella granfondo.



Ad occupare le prime cinque posizioni tra le società con il maggior numero di partecipanti l’AS Roma Ciclismo (51), il GS Bertucci (22), l’Asd Cicli Fatato (19), l’Orte Velo Club (18) e la Triono Racing Medical (15).

Numeri migliori rispetto allo scorso anno come partecipazione per il Baby Cross La Garibaldina del sabato: 200 volti sorridenti dei bambini di età compresa tra i 7 e i 12 anni per la gara di mountain bike valevole come quarta prova del Baby Cross Amici per la Bici e con un eccellente allestimento del percorso all’interno del parco di Via Gaspare Spontini da parte del Pedala che ti Passa di Giuseppe Corte, al centro di un solido e rinnovato gemellaggio che vede la Granfondo La Garibaldina “sponsor” del sodalizio mentanese.

La Tirreno Bike è stata la società vincitrice della classifica a punteggio (sulla base dei migliori piazzamenti all’arrivo – 33 punti) davanti al Team Bike Race Mountain Civitavecchia (29), alla Piesse Cycling Team (13), alla Marino Bike&Biker (10) e al Pedala che ti Passa (8), a seguire tutte le altre società partecipanti Bellator Frusino-Claudio Nereggi, Team Parent Project, Asd Sportlacum, Asd Etruskabike, GS Pontino Sermoneta, Tuscia Bike, Città dei Papi Ciclismo, Tibur Bike Team, Mtb Four Es Bike, Team Bike Atletico Monterotondo, Volsca Velletri, Punto Bici Aprilia, Drake Team Cisterna e Bike Lab in un crescendo di entusiasmo per la Garibaldina sempre più vicina ai giovani e con i giovani!

Classifiche complete a questo link.

Potrebbe interessarti anche...

  • Max Nardari tra cinema e Festival: in uscita il nuovo film "Di tutti i colori" e al timone del Film Festival Sabaudia Studios 2019
  • Grazia Di Michele presenta il suo nuovo libro "Apollonia" e l'album "Sante Bambole Puttane"
  • Biografilm Italia 2019: “Noci Sonanti” vince il Premio Hera “Nuovi Talenti”
  • AAA Queen's Drag Queen: bando di audizione per la produzione 2019/2020
  • Anteprima del documentario "Generazione Diabolika", la storia di un locale diventato un fenomeno di costume
  • Informiamici: i progetti vincitori dei liceali si concentrano su pillola del giorno dopo e preservativo
  • "GLITCH, Figli di un Dio confuso": Giulia Soi presenta il secondo romanzo
  • In onda “Io sono Sofia”, film di Silvia Luzi: la storia vera di Sofia, una donna di 28 anni nata maschio e del suo percorso personale
  • Alla scoperta del Labirinto: da Cnosso ai Celti, da Pac-Man fino ad Alice, storia, etimologia, mitologia, di un luogo spesso rappresentato come un dedalo in cui perdersi per ritrovare sé stessi
  • "La Muestra de Cine Mexicano" a Roma dal 17 al 19 maggio. Prima edizione alla Casa del Cinema
'; var riint = setInterval(function() {jQuery(window).trigger("resize");},100); setTimeout(function() {clearInterval(riint);},2500); }; }, beforeShow : function () { this.title = jQuery(this.element).attr('lgtitle'); if (this.title) { this.title=""; this.title = '
'+this.title+'
'; } }, afterShow : function() { }, openEffect : 'fade', closeEffect : 'fade', nextEffect : 'fade', prevEffect : 'fade', openSpeed : 'normal', closeSpeed : 'normal', nextSpeed : 'normal', prevSpeed : 'normal', helpers : { media : {}, title : { type:"" } } }); } catch (e) {} });

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION