“A Girl Like You”, Miglior Corto Italiano a Maremetraggio

“A Girl Like You”, Miglior Corto Italiano a Maremetraggio

A Girl Like You, diretto Massimo Loi e da Gianluca Mangiasciutti e, e prodotto da Andrea Cicini per InThinker Studio, dopo oltre 30 Selezioni Internazionali e Nazionali, conquista il Premio “Oltre Il Muro”, come Miglior Corto Italiano.

Per una sceneggiatura accattivante, che affronta il tema della solitudine, della crescita e delle paure di un’adolescente alla ricerca della libertà, attraverso dialoghi equilibrati, luoghi sospesi nella contrapposizione fra il reale e il mistico, ed una recitazione delle due protagoniste” – queste le motivazioni addotte dalla Giuria di Maremetraggio.

Diretto da Massimo Loi e Gianluca Mangiasciutti, giovani e talentuosi registi candidati ai David di Donatello e ai Globi d’Oro 2016, e vincitori del Premio Studio Universal, che anche lo scorso anno erano riusciti ad emozionare la Giuria di Maremetraggio, vincendo lo stesso premio, A Girl Like You racconta la storia di Aurora (Aurora Giovinazzo), 14 anni, unica figlia di una famiglia “diversamente normale”, amorevolmente “stretta” da genitori che non sembrano avere alcuna intenzione di separarsi. La sua amica Alba (Domiziana Giovinazzo) è invece figlia di genitori separati, ed è cresciuta in fretta, secondo regole diverse, in estrema libertà.
E’ un viaggio il loro, tra le terre di Sardegna, onirico e ai limiti del fantastico. Il loro primo viaggio da sole. Irrealismo a tinte sociali, con la volontà di rendere esplicito un cambiamento dei valori della famiglia molto forte in questo nuovo millennio. Uno spunto di riflessione per tutti, calato in un paesaggio bellissimo e lunare, e avvolto da una calda e sorprendente fotografia.

“Un successo sorprendente per noi , una carica di energia che mi da lo stimolo ad andare avanti, e puntare su nuovi progetti sempre con un carattere internazionale, per portare la nostra creatività oltre oceano. Credo nel nostro Cinema, ma ancor di più nella forza giovane, dei nuovi sceneggiatori, registi, e professionisti del settore, che hanno sempre più bisogno di mostrare il loro valore professionale e le loro competenze. E’ importante oggi per noi parlare sempre più un linguaggio visivo più internazionale e senza barriere, con quel dettaglio ed emozione che è caratterizzata dal nostro DNA Italiano. Un Premio che dedico a tutto il Team che ha reso possibile la realizzazione del Cortometraggio, all’impeccabile distributore Giulio Mastromauro della Zen Movie, ed alle due fantastiche e adorabili Aurora e Domiziana per il loro impegno e professionalità” – ha dichiarato il Produttore Andrea Cicini.

Il viaggio di A Girl Like You – primo piccolo passo produttivo di InThinker Studio, società che negli ultimi dodici anni ha permesso uno straordinario avvicinamento tra le industrie cinematografiche italiana e cinese, e che nel 2016 ha anche co-prodotto con un partner cinese e la BTV il DocuFIlm “ The Long March Today “ diretto da Sergio Basso e presentato a Venezia lo scorso anno – continua, ma sempre guardando Oltre il Muro.

Loading...

Potrebbe interessarti anche...

  • Apre in Italia il primo Museo del Saxofono; inaugurazione sabato 7 settembre 2019
  • Genazzano, un luogo dal fascino senza tempo... nel Guinness dei primati!
  • I Festival d’Arte di Strada invadono l’estate italiana 2019: da TolfArte a Carpineto, oltre 300 busker italiani e internazionali
  • Max Nardari tra cinema e Festival: in uscita il nuovo film "Di tutti i colori" e al timone del Film Festival Sabaudia Studios 2019
  • Grazia Di Michele presenta il suo nuovo libro "Apollonia" e l'album "Sante Bambole Puttane"
  • Biografilm Italia 2019: “Noci Sonanti” vince il Premio Hera “Nuovi Talenti”
  • AAA Queen's Drag Queen: bando di audizione per la produzione 2019/2020
  • Anteprima del documentario "Generazione Diabolika", la storia di un locale diventato un fenomeno di costume
  • Informiamici: i progetti vincitori dei liceali si concentrano su pillola del giorno dopo e preservativo
  • "GLITCH, Figli di un Dio confuso": Giulia Soi presenta il secondo romanzo
  • In onda “Io sono Sofia”, film di Silvia Luzi: la storia vera di Sofia, una donna di 28 anni nata maschio e del suo percorso personale
  • Alla scoperta del Labirinto: da Cnosso ai Celti, da Pac-Man fino ad Alice, storia, etimologia, mitologia, di un luogo spesso rappresentato come un dedalo in cui perdersi per ritrovare sé stessi
'; var riint = setInterval(function() {jQuery(window).trigger("resize");},100); setTimeout(function() {clearInterval(riint);},2500); }; }, beforeShow : function () { this.title = jQuery(this.element).attr('lgtitle'); if (this.title) { this.title=""; this.title = '
'+this.title+'
'; } }, afterShow : function() { }, openEffect : 'fade', closeEffect : 'fade', nextEffect : 'fade', prevEffect : 'fade', openSpeed : 'normal', closeSpeed : 'normal', nextSpeed : 'normal', prevSpeed : 'normal', helpers : { media : {}, title : { type:"" } } }); } catch (e) {} });

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION