Nel solstizio estivo Roma ha celebrato in Campidoglio il primo “International Yoga Day”

yogadayDa New Delhi a New York, anche Roma domenica 21 Giugno ha voluto celebrare il primo International Yoga Day. Alle 19 in punto, in Piazza del Campidoglio, si sono ritrovate centinaia di persone che, sotto la guida del maestro Antonio Nuzzo, una delle figure di spicco dello Yoga italiano, hanno effettuato una seduta libera per festeggiare il solstizio d’Estate. Quello del 21 giugno è diventato l’appuntamento più importante e universalmente riconosciuto al mondo dopo che, nel dicembre 2014, l’Onu ne ha riconosciuto la sua internazionalità.

La giornata di ieri è stato per la Capitale un grande appuntamento collettivo all’insegna del benessere, organizzato da YogaFestival, in collaborazione con l’assessorato a Scuola, Sport, Politiche Giovanili e Partecipazione di Roma Capitale e con il patrocinio dell’ambasciata dell’India. “Per il 21 giugno abbiamo scelto di celebrare la giornata dello Yoga in una delle piazze più belle del mondo, un’opportunità unica in una cornice meravigliosa”, ha detto l’assessore a Scuola, Sport, Politiche Giovanili e Partecipazione Paolo Masini. “Proseguiamo così un percorso avviato da tempo in città con l’obiettivo di unire spiritualità, benessere e qualità della vita”, ha spiegato l’assessore.

About the author

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

JOIN THE DISCUSSION