MONTEROTONDO: Via dell’Aeronautica: problemi in via di soluzione

Proseguono gli incontri del sindaco Alessandri nei quartieri di Monterotondo. Martedì  3 Novembre, alle ore 18 presso il piazzale antistante la caffetteria di via Stromboli, il primo cittadino incontrerà i residenti nel Piano di zona n. 5 di via dell’Aeronautica. Nell’occasione il sindaco, accompagnato da tecnici comunali, illustrerà gli ultimi sviluppi dell’iter di risoluzione delle problematiche ancora aperte, ormai davvero in dirittura d’arrivo. Come nel caso delle opere di urbanizzazione: è imminente la presa in consegna da parte del Comune dal consorzio “La Costa” dell’intera rete idrica e fognaria, in considerazione delle ultime modifiche apportate a seguito delle prescrizioni intervenute dall’Acea. Entro la fine dell’anno, perciò, sarà eseguito il collaudo a cui seguirà la possibilità dei residenti di richiedere ad Acea l’allaccio individuale.

Per quanto riguarda l’allaccio degli impianti realizzati dal Comune alla rete di illuminazione pubblica, si attende soltanto la conclusione delle procedure burocratiche da parte dell’Enel. A seguito dell’approvazione del relativo progetto, imminente è anche la realizzazione della segnaletica stradale orizzontale e verticale. Completata la fase delle progettazione esecutiva, approvata qualche giorno fa dalla Giunta comunale, a breve sarà indetta la gara d’appalto per la realizzazione dell’asilo presso via dell’Aeronautica (lato ferrovia). Sullo stesso lato stradale, inoltre, Ferrovie dello Stato spa avvierà nei prossimi giorni la messa in opera delle barriere antirumore.

Più articolato, invece, il completamento della messa in sicurezza da rischi idrogeologici del Piano di zona. Conclusasi la fase di progettazione del secondo stralcio degli interventi, si attende che la Regione eroghi i fondi necessari per la realizzazione del secondo muro, a mezza costa,  a monte degli edifici.

“Quello degli incontri con i residenti nei vari quartieri della città ” afferma il sindaco Alessandri ” è un impegno preciso che avevo assunto già in campagna elettorale. Resto convinto, infatti, della necessità di ridurre la distanza non solo fisica tra istituzioni e territorio, dell’importanza di una verifica puntuale delle problematiche non solo da parte dei tecnici ma anche dei vertici istituzionali, del valore del confronto anche come occasione di rafforzamento del senso d’appartenenza alla comunità cittadina in quei quartieri in cui, oggettivamente, è più forte il rischio di smarrimento identitario. Sono lieto di poter confermare ai residenti nel Piano di zona di via dell’Aeronautica  che gli impegni sono stati rispettati e che le soluzioni ai problemi che ancora limitano la corretta e migliore vivibilità nella zona sono ormai imminenti”.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION