MONTEROTONDO: Il Sindaco in visita al nosocomio eretino

Un forte e deciso impegno istituzionale da parte dell’Amministrazione comunale sia per la realizzazione del nuovo Ospedale della Valle del Tevere, sia, nell’immediato, per il superamento delle problematiche del SS Gonfalone. E’ quanto ribadito dal sindaco Mauro Alessandri nel corso della visita ufficiale presso il nosocomio eretino, tenutosi lunedì 28 settembre, alla presenza del direttore sanitario dott.ssa Bottiglieri, del capo dipartimento prof. Gatto e dei primari di tutti i reparti ospedalieri.  

“E’ stato un incontro molto positivo – sottolinea il sindaco – utile per verificare personalmente sia i problemi, sia le eccellenze che caratterizzano i servizi sanitari offerti dal SS Gonfalone. Pur non mancando critiche, comunque poste in maniera costruttiva e in un clima di franca e reciproca collaborazione, dai vertici sanitari ho ricevuto apprezzamenti e suggerimenti in vista di azioni amministrative utili alla risoluzione di questioni ancora aperte”.

Se è  fondamentale proseguire una serrata iniziativa istituzionale utile al pieno rispetto dell’iter  di realizzazione del nuovo ospedale a servizio di tutto il bacino di riferimento, peraltro confermato dai vertici regionali proprio nei giorni scorsi, altrettanto prioritario è agire per la tutela dei servizi sanitari offerti dal SS Gonfalone, la cui piena operatività deve essere salvaguardata anche superando quella carenza di spazi che attualmente penalizza operatori e pazienti.  “La realizzazione del nuovo ospedale della Valle del Tevere ” prosegue il sindaco – garantirà senz’altro il pieno soddisfacimento delle esigenze degli operatori e, in generale, quell’offerta sanitaria di qualità attesa da tutto il territorio. Ma fino a quel momento occorre lavorare affinché nel SS Gonfalone i servizi  siano non solo assicurati ma, possibilmente, anche implementati e potenziati. Le professionalità presenti e i livelli d’eccellenza raggiunti in molti ambiti, pur in situazioni non certo ottimali, dimostrano che questo è possibile. Penso ad esempio agli oltre seicento bambini che, ogni anno, vengono alla luce nelle strutture del SS Gonfalone, un dato di cui essere orgogliosi. Ribadisco, perciò, che non mancherà di certo tutto l’impegno che è nelle nostre prerogative e possibilità”.
La visita istituzionale del sindaco giunge a qualche giorno di distanza dall’emergenza che ha causato la chiusura delle sale operatorie. “Il direttore generale della Asl  – chiude il sindaco ” mi ha rassicurato circa l’ormai prossima soluzione del problema: si sta procedendo alla fornitura di ossigeno e nella giornata di domani (mercoledì 30 ndr) le sale operatorie dovrebbero tornare operative”.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION