MONTEROTONDO: Al CFP i corsi per l’apprendistato professionale

Cresce ulteriormente l’offerta formativa del centro di formazione professionale del Comune di Monterotondo. Grazie alla convenzione sottoscritta con l’Erfap Lazio, ente regionale di formazione e addestramento professionale, presso la struttura di via Marzabotto prenderanno il via a breve i primi corsi per l’apprendistato professionalizzante.
«L’indizione dei corsi per apprendisti rappresenta una novità significativa – dichiara l’assessore alla formazione professionale e alle politiche del lavoro Pietro Oddo – perché da un lato risponde adeguatamente ad una domanda specifica avanzata dalle imprese locali, dall’altro può indirettamente rappresentare un incentivo al ricorso e alla diffusione del contratto d’apprendistato e quindi all’occupazione soprattutto giovanile». Come è noto, infatti, i contratti di lavoro per apprendisti prevedono una formazione obbligatoria dei neoassunti a carico delle aziende. Spesso scoraggiate dai costi e dalle difficoltà di individuare a distanze ragionevoli centri accreditati in grado di offrire la formazione richiesta, le imprese finiscono spesso col rinunciare alle assunzioni di apprendisti, anche a discapito di una effettiva esigenza aziendale.

Quella di favorire la crescita delle professionalità interne utilizzando adeguati strumenti di formazione e qualificazione, considerata non a caso propedeutica ad ogni strategia utile a fronteggiare l’imperante crisi economica, è in ogni caso un’esigenza decisamente diffusa nel tessuto imprenditoriale anche locale. Sembrerebbero confermarlo anche i primi risultati dell’indagine in corso in questi giorni nel nostro territorio da parte di “Capitale Lavoro”, società in house della Provincia di Roma che fornisce assistenza tecnico-specialistica negli ambiti dell’innovazione e del potenziamento dei servizi offerti alla cittadinanza.

«In questo senso – prosegue l’assessore – l’indizione dei corsi per apprendisti in qualche modo anticipa la risposta ad una delle esigenze che con tutta probabilità saranno riscontrate dall’indagine. Il fatto stesso che Capitale Lavoro abbia poi scelto Monterotondo per la sua ricerca è del resto abbastanza indicativa della rilevanza anche strategica che il nostro polo produttivo riveste in ambito provinciale e regionale. Soddisfare con una adeguata risposta la domanda di opportunità formative e professionalizzanti che arriva dalle aziende locali è perciò assolutamente prioritario, come dimostra l’impegno a riguardo da parte della nostra Amministrazione comunale».

Il primo corso per l’apprendistato professionalizzante interesserà 10 partecipanti. Sarà strutturato in 66 ore, 42 delle quali riservate al modulo base, le restanti a quello professionale specifico. Le attività saranno coordinate attraverso il sistema informativo per la formazione in apprendistato della Regione Lazio. Il Comune di Monterotondo, oltre a mettere a disposizione le aule attrezzate per la didattica, individuerà, in accordo con Erfap Lazio, il personale idoneo alla docenza, al supporto delle attività in aula e alla raccolta della documentazione corsale ed amministrativa.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION