GUIDONIA: Dal sindaco Rubeis un riconoscimento a Riccardo Vito Abbrescia

Riccardo Vito Abbrescia ha rappresentato l’Italia nel migliore dei modi agli Europei di lotta greco-romana che si sono svolti a Varsavia riportando a casa una medaglia che mancava da 22 anni. L’atleta dello Sporting Club Villanova ha conquistato il bronzo nella categoria 63 kg. Questa mattina il sindaco Eligio Rubeis ed il vice sindaco Ernelio Cipriani con delega allo Sport e al Demanio e Patrimonio hanno omaggiato il ragazzo nella Sala Giunta del Palazzo Guidoni. Riccardo Vito Abbrescia è l’ennesimo talento del vivaio dello Sporting Club Villanova di via Ansaldi 27 dell’allenatore Domenico Giuffrida: “Si stanno avvicinando a questo sport sempre più ragazzi – il commento di Giuffrida -, molte volte chi si appassiona alla lotta greco-romana ha già avuto dei praticanti in famiglia, altre volte è il caso a far scattare la passione”. Lo Sporting Club Villanova è la prima palestra in Italia per risultati raggiunti nella categoria Esordienti, la seconda nella categoria cadetti rivolta ai ragazzi di 16 e 17 anni e la terza nella lotta greco-romana. Riccardo Vito è anche figlio d’arte: il padre Nicola ha più volte primeggiato in Italia e in campo internazionale. Nel corso dell’incontro il sindaco Eligio Rubeis ha parlato con il giovane spronandolo a dare sempre il massimo: “Dobbiamo aiutare sempre di più queste discipline dove Guidonia Montecelio sta raggiungendo ottimi risultati – l’intervento del primo cittadino -. Siamo un comune composto da molti ragazzi giovani e sono convinto che il futuro sportivo ci regalerà altre soddisfazioni”. Il vice sindaco Ernelio Cipriani ha ricordato al ragazzo l’importanza di conoscere le proprie origini, in modo da tramandare le conoscenze del territorio guidoniano nelle prossime esperienze sportive in giro per il mondo.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION