Quotalo cambia grafica: cercare servizi per anziani diventa più facile ed immediato

Quotalo cambia grafica: cercare servizi per anziani diventa più facile ed immediato

Sapete quanti bambini sono nati in Italia nel 2016? Appena 474 mila bambini: il peggior risultato dall’Unità d’Italia ad oggi, che avvalora l’affermazione secondo cui l’Italia è un paese che invecchia, e anzi rendendo l’invecchiamento della popolazione un elemento strutturale.

Questo fenomeno è dovuto innanzitutto all’allungamento della vita media (attualmente 80,3 anni per gli uomini e 84,9 per le donne), e al numero medio di figli per donna (con 1,35 è più basso rispetto alla media europea).

La combinazione tra questi due fattori genera indici di vecchiaia alle stelle, con molti più anziani che giovani, e con uno sbilanciamento in continua crescita.

E le previsioni non sono certo confortanti: a meno di una svolta epocale nelle politiche sociali continueremo ad invecchiare.
Interventi correttivi (indispensabili) sia a sostegno della natalità, che a favore dell’anzianità. Tuttavia, stante la situazione attuale di continui tagli alle risorse sociali, è abbastanza difficile immaginare che lo Stato possa intervenire in tal senso: è per questo che i cittadini cercano di affidarsi a servizi, strutture e professionisti privati.

È chiaro però che in tempi di magra come quelli attuali si cerchi di risparmiare: come fare allora per coniugare la parsimonia con la qualità, indispensabile quando si tratta di una dimensione, come quella dell’assistenza, che necessita di attenzione, riguardo, pazienza, competenza e una notevole carica umana? Servendosi di un servizio che nasce proprio con l’intento di intersecare domanda e offerta, in uno spirito di autentica democraticità, che consenta a tutti di poter accedere a prestazioni qualificate. E che si rinnova con lo stesso intento…

Infatti Quotalo cambia la sua veste grafica, pur senza modificare minimamente i suoi obiettivi, e i motivi di questa scelta sono abbastanza chiari: “anche l’occhio vuole la sua parte” in questo caso non indica una mera questione estetica, ma poiché i tempi e i modi della navigazione digitale sono diversi da quelli che caratterizzano l’acquisizione del sapere tradizionale, così come il consueto “shopping” dal vivo, gli specialisti dell’azienda hanno studiato delle mappe concettuali semplici e immediate (è l’immediatezza a caratterizzare la fruizione dei prodotti online).

Grazie a questa nuova “mise” sarà ancora più semplice per gli internauti che sono alla ricerca di una badante per anziani contattare la professionista adatta alle proprie esigenze. Già compilando il form di contatto presente sulla piattaforma si potrà specificare il tipo di richiesta, quindi un impegno giornaliero part time o full time, o addirittura dei turni notturni; se si desideri una compagnia per il proprio congiunto, oppure un aiuto nella cura della persona, o anche un sostegno per la gestione della casa; se si stia cercando una persona con competenze mediche (ad esempio, per somministrare medicinali) o addirittura di un professionista con preparazione specifica (in caso di patologie determinate, come il morbo di Alzheimer).

È stata cambiata grafica anche per facilitare la ricerca di quanti necessitano di reperire nella loro zona di residenza una casa di riposo per anziani, col vantaggio di confrontare più strutture e informarsi sulle attività fornite, l’organizzazione interna, la strutturazione della giornata, oltreché sui costi, la cui entità dipende sia dai servizi erogati che dal grado di autosufficienza dell’anziano, senza dimenticare che, nel vasto portfolio dei partner di Quotalo, sono comprese anche strutture convenzionate, o case di riposo che, su esplicita richiesta, possono ospitare la persona per un periodo definito in fase contrattuale.

Inserito da: michele1982
Sito Web: https://www.quotalo.it

Potrebbe interessarti anche...

  • Indagine sui Giganti: esseri primordiali, incarnazione delle forze della natura
  • Papàtrack - Cronache di un papà in quarantena #3
  • La Llorona, la cupa leggenda di “colei che piange”
  • Al via il bando gratuito per corti realizzati in quarantena per il Festival “A casa con Oberon Media”
  • L'artista e fumettista Christian Cordella firma la locandina di "Cobra non è", su Prime Video il 30 aprile
  • Visioninmusica "Live at home": protagonista è Pilar
  • Papàtrack - Cronache di un papà in quarantena #2
  • "Cobra non è": esce su Amazon Prime il 30 aprile l'esordio alla regia di Mauro Russo
  • La spada tra storia, miti e leggende
  • Papàtrack - Cronache di un papà in quarantena #1
  • Il documentario ”Messi – Storia di un campione”, diretto da Âlex de la lglesìa, da domenica 29 marzo nel catalogo di Amazon Prime
  • Immersi in atmosfere di altre epoche. Balli e feste a tema storico: le origini
  • "#ARTEPIDEMIA - L'Arte di stare a Casa": anche i protagonisti dei quadri più famosi restano a casa
  • Il serpente: simbolo ancestrale, protagonista di miti e culti, emblema di rinascita
  • Il fotografo Jacopo Brogioni aderisce all'appello #iorestoacasa e lancia la campagna #ioviaggiodacasa
  • Il cantautore romano Chiarulli in diretta sulle pagine social della scuola di musica MAB Music Academy
  • Martina Galletta su Rai Uno nei panni di Giulietta Masina in "Permette? Alberto Sordi" con Edoardo Pesce. Prima serata 24 marzo
  • “Venezuela, la maledizione del petrolio”, di Emiliano Sacchetti andrà in onda lunedì 30 marzo sul canale History
  • La Generazione Z e... le outfit battle!
'; var riint = setInterval(function() {jQuery(window).trigger("resize");},100); setTimeout(function() {clearInterval(riint);},2500); }; }, beforeShow : function () { this.title = jQuery(this.element).attr('lgtitle'); if (this.title) { this.title=""; this.title = '
'+this.title+'
'; } }, afterShow : function() { }, openEffect : 'fade', closeEffect : 'fade', nextEffect : 'fade', prevEffect : 'fade', openSpeed : 'normal', closeSpeed : 'normal', nextSpeed : 'normal', prevSpeed : 'normal', helpers : { media : {}, title : { type:"" } } }); } catch (e) {} });

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION