Monterotondo. La Cooperativa Sociale Folias porta la street art di Millo a Il Cantiere

Monterotondo. La Cooperativa Sociale Folias porta la street art di Millo a Il Cantiere

Attraverso la campagna di raccolta fondi #DifendiIlCantiere (https://www.produzionidalbasso.com/project/difendi-il-cantiere/) che ha coinvolto tutti i cittadini del territorio, la Cooperativa Sociale Folias, in quanto ente gestore del servizio, ha dato inizio, a fine giugno, ai lavori di ristrutturazione, di messa in sicurezza e di restyling delle facciate esterne del Centro di Aggregazione Giovanile “Il Cantiere”, di Monterotondo Scalo.
Grazie infatti a un contributo di 11.000 euro (da parte di 250 cittadini pari a 9.000 euro, del Gruppo Iezzi pari a 1.000 euro e della Banca di Credito Cooperativo pari a 1.000), sono stati programmati lavori per un costo totale di 15.000 euro.

In poche settimane è stata portata a termine la coibentazione del tetto del Cantiere, il rifacimento della pavimentazione esterna e il lavoro di intonacatura e di impermeabilizzazione delle pareti esterne.
Le giornate di lavoro sono anche state accompagnate da attività sociali e ricreative offerte agli abitanti dello Scalo: una giornata di cura e bellezza per le donne del quartiere, uno spazio di massaggi e benessere per i giovani e una serata di microfono aperto per tutti i giovani rapper del territorio.

Conclusa questa fase, Folias ha invitato, nei prossimi giorni, da sabato 15 a venerdì 21 Luglio, lo street artist italiano, di fama internazionale, MILLO, a esprimere tutta la sua creatività, attraverso grandi murales sulle quattro facciate esterne de Il Cantiere.

Sarà una settimana molto ricca e intensa, a cui è stata invitata tutta la cittadinanza a partecipare e assistere alla realizzazione artistica, dai giovani, ai bambini ai writers del territorio.
Il lavoro e la ricerca estetica di Millo è infatti del tutto personale, capace di porre l’accento sulla fragilità dell’esistenza umana in relazione al contesto che la ospita, un approccio dimensionale che indaga non solo ciò che ci circonda ma soprattutto ciò che si cela dentro di noi, due aspetti legati inevitabilmente in modo reciproco.
Folias è inoltre convinta che portare la street art, l’arte e la bellezza, al pari delle grandi capitali europee, in un’area popolare e periferica come quella dello Scalo, significhi anche restituire dignità e vivacità al quartiere e ai suoi abitanti.

La settimana di street art si concluderà Venerdi 21 Luglio, alle 18.30, con un rinfresco e una salsicciata offerta a tutte e tutti i cittadini che avranno piacere a partecipare e condividere questo momento di nuova vita per il Cantiere, accompagnati dalla musica di “Il regno dei ragni” (Filippo Labate – voce e chitarra, Alessandro Monzi – violino, Antonello D’Angeli – chitarra, sax e voce), che ripercorrà il repertorio pop e cantautorale italiano.

CHI E’ MILLO

Francesco Camillo Giorgino, in arte Millo, classe 1979, è uno street artist italiano le cui opere si distinguono per un uso sapiente del bianco e nero attraverso intricate linee che incorporano elementi di architettura, intervallati da lampi di colore accesi.
Nel corso della sua carriera artistica è stato insignito di numerosi premi e riconoscimenti nazionali, tra cui il prestigioso “Premio Celeste” nel 2011.
Numerosi sono i suoi grandi murales in giro per l’Europa (da Roma a Milano a Londra e Parigi), come anche in America, Australia, Thailandia, Argentina, Cile e Marocco.
Decretato vincitore lo scorso anno del bando internazionale d’arte pubblica B.ART, Arte in Barriera, promosso dalla Città di Torino, dal Comitato Urban Barriera e indetto dalla Fondazione Contrada Torino, ha avuto la possibilità di esprimere tutta la sua creatività realizzando 13 opere su 13 facciate cieche situate nel quartiere di Barriera di Milano nella città di Torino.

Foto: “In Bloom” Bruzzano (MI), Italy September 2016, MILLO – Foto Copyright: Millo

Loading...

Potrebbe interessarti anche...

  • 16/11/18. Ospiti Radio Voi su Radio Kaos Italy: White Album Day e live di Mario Colletti
  • Rock Tales. Cerchi un sindacalista? Chiama i Led Zeppelin!
  • 15/11/18. Ospiti su Radio Voi su Radio Kaos Italy: la scrittrice Michela Alessandra Allegri, Mauro Munzi ex Dhamm e live di Tommaso Cuneo
  • Le Sirene: lasciatevi incantare dal canto soave della creatura marina più famosa
  • Tremate, tremate, le streghe son tornate! Dalle vecchiette della tradizione alle Wicca, andiamo alla scoperta di una figura complessa ed affascinante
  • Non si muore per amore: presentazione del sondaggio sulla violenza visibile e invisibile sulle donne
  • Evento speciale della Festa di Roma: "Be kind – un viaggio gentile all'interno della diversità"
  • Le Fate: origini, storia, tipologie e curiosità delle donne immortali a cavallo tra il mondo segreto ed il nostro
  • Video. "Mai dire bau! Pillole di educazione cinofila": #1 Il marker
  • Arriva su Netflix "Sulla mia pelle. Gli ultimi 7 giorni di Stefano Cucchi"
  • Rome Bondage Week: Arte, Eros e Performance a Roma dal 20 al 23 settembre con ospiti da tutto il mondo
  • Amore a quattro zampe. Wolf, Sally, Elsa, Precious Paws Atreju: le loro storie
  • Al Giffoni Film Festival, #I DOG YOU conquista le celebrities: da Anna Valle al Trio Medusa, da Ferzan Ozpetek a Victoria Cabello
  • #I DOG YOU al Giffoni Film Festival
  • Marco Giallini nel video di "La vita è una", nuovo singolo del "Muro del canto"
  • Netflix lancia Smart Downloads, il download intelligente
  • "A Christmas Carol" vince il premio Studio Universal. Andrà in onda nella trasmissione "A noi piace corto"
  • "Un amico non si abbandona": Michele Zarrillo testimonial per la campagna contro l'abbandono estivo degli animali domestici
  • Finale del Concorso Nazionale Miss Pin Up WW2: vince la bellezza vintage!

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION