Squadre Csi: gran volata di finali a Cesenatico

Squadre Csi: gran volata di finali a Cesenatico

Per circa un mese sarà Cesenatico la capitale dello sport griffato Centro Sportivo Italiano, sede delle finali scudetto a squadre di vari sport e differenti categorie. In Romagna sono attesi da oggi fino ai primi di luglio circa tremila persone, con un totale di quasi 2000 atleti partecipanti, ambosessi. Il primo appuntamento, dal 14 al 18 giugno, è dedicato ai più piccolini, gli atleti sotto i 12 anni che hanno gareggiato in tutta Italia nel progetto “Sport&Go! Crescere con lo sport”, dedicato alla polisportività e pensato per le categorie giovanili Kids (under 10) e Giovanissimi (Under 12). Sarà poi il momento della categoria Allievi/Juniores dal 24 al 28 giugno per chiudere con la categoria Ragazzi dal 28 giugno al 2 luglio.

Dopo gli arrivi in giornata oggi il via alla manifestazione è fissato alle ore 21 con la cerimonia di apertura che vedrà Cesenatico invasa dalla carica positiva di ben 68 società sportive arancioblu. Sono infatti 848 gli atleti, tra cui 204 ragazzine, impegnati nella tre giorni di gare, pronti a contendersi i titoli under 10 del basket 4×4 (5 squadre), del calcio a 5 (9 squadre), Calcio a 7 (11 squadre) e minivolley (9 squadre). Con loro anche i giovani under 12 in campo nel calcio a 5 (11 squadre), calcio a 7 (12 squadre), minibasket (6 squadre), supervolley misto (9 squadre) e volley (12 squadre).

A dare il benvenuto agli sportivi arancioblu, venuti da tutta Italia, sarà il presidente nazionale del Csi, Vittorio Bosio che sottolinea l’importanza di una simile esperienza associativa, specie in questa fascia di età dei finalisti, ed in un progetto “Sport & Go” su cui il Csi crede molto. «Chi arriva ad una finale nazionale del Csi ha già vinto – spiega il numero uno ciessino – Per l’impegno, la costanza, l’allenamento, i successi, le sconfitte, il merito. Essere qui è già un gran traguardo, il resto lo fa il talento, la preparazione, lo spirito di gruppo, la giusta dose di fortuna e fatica, quel pizzico di entusiasmo che non deve mai mancare. L’augurio che vi faccio è di affrontare queste finali con fair play».

Gol, canestri e schiacciate a segno avranno molti dialetti. In finale arrivano infatti ben 15 regioni rappresentate in campo da atleti di 31 comitati CSI. L’Emilia Romagna, padrona di casa, con la Lombardia sono le più presenti (134 atleti). Le protagoniste emiliane (Bologna, Parma, Modena, Reggio Emilia) coloreranno otto dei nove tornei in programma. La Sicilia ha portato 105 finalisti a Cesenatico, la Liguria 70, la Campania 64. Milano, Modena e Potenza sono invece i comitati con più chances: le loro squadre contano rispettivamente 111, 63 e 53 atleti.

Giovedì 15 e venerdì 16 giugno, inizieranno le gare nelle specialità polisportive allo Stadio A. Moretti. Oltre alle classifiche delle gare sportive, concorreranno infatti per decretare le migliori formazioni anche quelle ottenute con i punti del triathlon atletico, che comprende la corsa veloce 60 metri, il salto in lungo ed il lancio del vortex.

Venerdì 16 giugno alle 21, time-out formativo con gli allenatori impegnati nell’incontro dal tema “Costruire allenamenti educativi & polisportivi”, curato da formatori nazionali Csi e tecnici di alta specializzazione giovanile, nell’ambito del progetto “Sport & Go – Crescere con lo sport”.

Sabato 17 giugno ultimo giorno di gare all’Eurocamp con i primi 9 scudetti assegnati ai vincitori, i podi e la tradizionale festa associativa in programma alle 21.

Domenica 18 giugno alle ore 10, la Santa Messa, celebrata dal consulente ecclesiastico nazionale del CSI, don Alessio Albertini, chiuderà il primo dei tre appuntamenti nazionali in Romagna targati CSI.

Potrebbe interessarti anche...

  • La "banda" della Orange Records Rome presenta "Effetti collaterali". L'intervista
  • Eva Grimaldi e Imma Battaglia presto spose. Alla guida c'è Enzo Miccio
  • Mariella Nava: una riflessione sull'ultimo Sanremo. "Imparate ragazzi, imparate!"
  • Presentazione di "Ali spezzate" antologia nata per sensibilizzare sul tema della violenza sulle donne
  • Il mito della Banshee: dai racconti dei Druidi ai manga scopriamo le caratteristiche di questo spirito ancestrale femminile
  • Canapa Mundi 2019: grande chiusura per la prima fiera d’Italia del settore. Un business in crescita
  • Roma Whisky Festival: ottava edizione con masterclass, degustazioni e seminari. Intervista al "whisky consultant" Pino Perrone
  • Palazzo Farnese di Caprarola: il mistero degli affreschi dell’Anticamera degli angeli
  • Perrotta, Tonetto, Cassetti: compleanno nel pallone al Room26 per Gianluca Caruso
  • Le attrici Miriam Galanti e Katia Greco al Gran Ballo di Carnevale tra le Epoche di Nino Graziano Luca
  • Scoop intervista Cupido!
  • Gli Elfi tra di noi: nascita, usi e costumi del popolo "luminoso"
  • Gran Ballo di Carnevale tra le Epoche nella magica cornice della Pinacoteca del Tesoriere
  • Canapa Mundi, Fiera Internazionale della Canapa. A Roma 10.000 mq di sostenibilità, benessere e nuove frontiere
  • Matteo Cappella presenta "Metropolia", suo primo disco ufficiale. L'intervista
  • Un “Tè Danzante" con Jane Austen: un'esperienza "fuori dal tempo"
  • "Senza Rossetto": all'AAMOD il film di ricerca sull'immaginario femminile alla vigilia del voto del '46
  • Omaggio a Giorgio Gaber: una targa verrà affissa sul condominio di via Londonio, dove il cantautore nacque
  • In onda in prima serata su RAI1 la docufiction “Figli del destino”
  • Masterclass per attori con June Jasmine Davis. Formazione gratuita con Artisti 7607

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION