TIVOLI: Maxi sequestro contro la contraffazione

Sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza a Tivoli 120.000 capi di abbigliamento contraffatti proveniente dalla Repubblica Popolare Cinese, tra giubbotti, bomber e felpe recanti celebri marchi di fabbrica. L’operazione di polizia scaturisce da una precedente attività di indagine svolta nei confronti di una organizzazione criminosa dedita all’importazione dall’estero di prodotti contraffatti destinati anche al mercato europeo e nazionale.

Dopo una lunga e meticolosa attività di osservazione, controllo e pedinamento, i finanzieri di Tivoli individuavano nelle campagne del noto quartiere “Albuccione” di Guidonia Montecelio un magazzino gestito da un cittadino cinese.

I giorni scorsi, a seguito degli elementi investigativi raccolti nel corso dell’attività di appostamento, le Fiamme Gialle effettuavano la perquisizione del magazzino osservato, dove al suo interno rinvenivano circa 120.000 capi abbigliamento di ottima fattura (giacche, giubbotti, bomber, felpe, etc.) di proprietà della società di import-export riconducibile al cittadino cinese Z.J. di circa 45 anni dimorante in Toscana. Al termine dell’operazione di polizia, la merce illegale veniva sottoposta a sequestro e messa a disposizione dell’A.G. inquirente.
L’intervento dei militari è giunto tempestivo, alle porte dell’autunno, ad interrompere la distribuzione ai dettaglianti romani dell’ingente quantitativo di capi di abbigliamento, che se immesso sul mercato avrebbe fruttato circa oltre 10.000.000,00 di euro. Le indagini continuano al fine di individuare i canali di approvvigionamento dall’estero.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION