TIVOLI: Attivato il servizio di mediazione culturale

E’ stato attivato al Comune di Tivoli il nuovo servizio di mediazione linguistico-culturale, nell’ambito del progetto “Città interculturale” promosso dall’associazione FOCUS-Casa dei Diritti Sociali, in collaborazione con l’Assessorato alle politiche per l’integrazione del Comune di Tivoli e all’Assessorato alle Politiche Sociali e alla Famiglia della Provincia di Roma. Il servizio sarà  attivo presso l’Ufficio relazioni con il pubblico del Comune di Tivoli e a disposizione dei servizi sociali. In particolare si potrà trovare un consulente di lingua romena con competenze linguistiche trasversali in grado di soddisfare le necessità degli utenti e in grado di intervenire in articolate dinamiche che riguardano i bisogni dei cittadini migranti, l’orientamento formativo e informativo degli operatori e la promozione di iniziative di sensibilizzazione della cittadinanza. .

“I mediatori culturali ” ha dichiarato il Responsabile intercultura per Tivoli e Valle dell’Aniene di FOCUS-Casa dei Diritti Sociali, Pino Zarbo ” rappresentano delle figure professionali in grado di favorire la comunicazione tra immigrati e istituzioni pubbliche. Il mediatore linguistico-culturale, infatti, affianca gli operatori italiani, pubblici e privati, nelle attività di consulenza, informazione, formazione e rivolte agli immigrati presenti nel territorio. E sarebbe riduttivo, per questa figura, fermarsi alla definizione di mediatore linguistico. Infatti, oltre ad avere una buona conoscenza della lingua italiana e di un’altra lingua tra quelle maggiormente diffuse nelle comunità straniere presenti a Tivoli, ha una buona predisposizione alle relazioni umane, un’ottima conoscenza della legislazione italiana, delle tecniche di comunicazione, animazione, conduzione dei gruppi e gestione dei conflitti. Sono persone non solo esperte ad alto livello di scolarizzazione ma anche molto predisposte nella conoscenza della cultura italiana e di quelle dei paesi di origine e concretamente impegnate sul territorio”.

Il consulente in lingua rumena, selezionato sulla base di titoli ed esperienze, sarà presente due volte alla settimana il mercoledì dalle 9.00 alle 12.00 all’URP di Piazza del Governo e il giovedì dalle 15.00 presso i servizi sociali del Comune.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION