Palombara Sabina. Tour 2016 della Manifestazione “Animale… a Chi???”

animale-a-chi_palombara_sabinaInizia da Palombara Sabina, domenica 17 Aprile, il Tour 2016 della Manifestazione “Animale…a Chi???”, l’Evento spettacolo a carattere scientifico dedicato ai nostri amati Animali domestici che si rivolge alle famiglie e a tutte le persone che amano gli animali.

La stagione si aprirà in modo molto partecipato grazie alla co-organizzazione con la Lega Nazionale per la Difesa del Cane Sezione di Palombara Sabina e alla presenza di figure Istituzionali e scientifiche di primissimo piano a livello nazionale e regionale.

Gli ideatori Tatiana Bernacchia e Mario Di Luca responsabili della Eventi Diversi, come già nelle tappe del 2015, proporranno un format innovativo dove si coniugano tematiche sociali, culturali, scientifiche e d’informazione con momenti ludici, di spettacolo e laboratori didattici dedicati ai più piccoli.

La Manifestazione è Patrocinata dal Comune di Palombara Sabina, dal Comune di Fonte Nuova, dalla ASL RMG ed è in attesa del Patrocinio della Regione Lazio. Grazie alla collaborazione con la Sezione di Palombara Sabina della LNDC e con il suo Presidente Stefano Librizzi, è stata organizzata, al mattino, una Tavola Rotonda Istituzionale dal titolo “La tutela degli Animali d’affezione e il loro valore sociale” dove rappresentanti del Territorio, della Regione e del Ministero della Salute nonché dei Medici Veterinari dibatteranno su alcuni temi d’attualità come la prevenzione al randagismo, la sterilizzazione e l’iscrizione all’Anagrafe ma anche del riconoscimento del ruolo educativo e terapeutico degli animali.

Altra importante iniziativa, ideata ed organizzata dalla LNDC Palombara Sabina, è la prima giornata di Microchippatura che consentirà di dotare il proprio animale del microchip e dell’iscrizione all’anagrafe, in modo totalmente gratuito, presso un Ambulatorio Veterinario di Palombara Sabina che ha aderito al progetto.

La sensibilità dimostrata dalle molte Associazioni animaliste invitate, che hanno aderito al Palinsesto e che arrivano anche da altre Regioni, testimonia la grande attenzione verso le tematiche che verranno dibattute dal Palco.

La Manifestazione, che verrà realizzata grazie al contributo di ADVANTIX, offrirà momenti di spettacolo realizzati da Scuole di Danza e dimostrazioni di educazione cinofila, il tutto “confezionato” come in una vera e propria trasmissione televisiva in piazza aperta a tutti i cittadini, in particolare a quelli che hanno o vorrebbero avere la compagnia di un animale domestico.

Sono previste attività rivolte alle scuole del Territorio con Progetti dedicati che verranno presentati nel corso della giornata e una Sfilata amatoriale tanto per ridere aperta a tutti dal titolo “Tali e Quali” che premierà le somiglianze tra uomo e animale.

La Manifestazione “Animale… a Chi???” vuole comunicare il concetto della pari dignità di ogni essere vivente e, quindi, il titolo così dirompente vuole enfatizzare in senso positivo la parola “Animale” come genere a cui anche l’essere umano appartiene.

“Animale… a Chi???” ha l’obiettivo dichiarato di mettere in evidenza e valorizzazione il rapporto uomo – animale domestico come valore aggiunto della sfera affettiva, partendo dall’adozione consapevole, mettendo poi in luce attività e progetti specifici che utilizzando le potenzialità di aiuto sociale e comunicative degli animali che sono a sostegno di persone che si trovano in una situazione di disagio sociale, sanitario, educativo e culturale.

Un rapporto affettivo intenso quello con i nostri animali che può coinvolgere positivamente diversi campi della psicologia umana; comportamento sociale e meccanismi di relazione, comportamenti caratteriali ed aspetti cognitivi. La cura del nostro amico a 4 zampe aiuta a sviluppare il senso di responsabilità e soprattutto per le persone sole e non più giovani, la presenza di un animale in casa a cui dare affetto può cambiare la vita, facendo ritrovare l’entusiasmo e la fiducia in se stessi, aiutando a restare attivi, a socializzare e a sentirsi ancora utili. Sembra, addirittura, che gli anziani che convivono con un cagnolino vivano, in media, cinque anni di più rispetto a chi non ha animali nella propria abitazione.

In Italia, i possessori di animali domestici superano i 21 milioni. Si stima che oltre 10.170.000 italiani (dai 18 anni in su) abbiano in casa uno o più cani, mentre superano i 7 milioni i possessori di gatti. Cani, gatti, coniglietti, piccoli roditori, ma anche pesci e canarini popolano le case degli italiani divenendo molto spesso veri e propri componenti dei nuclei familiari.

A fronte dei 8.470.343 (dato ufficiale MinSal aggiornato al 22 marzo 2016) cani registrati nell’Anagrafe Nazionale e dei circa 7.500.000 gatti amorevolmente ospitati allevati tra le mura domestiche, in Italia vivono circa 600.000 cani e oltre 2.000.000 gatti “on the road”, cioè randagi mentre più di 150.000 cani si trovano nei canili e rifugi in attesa di un’adozione.

La Manifestazione “Animale… a Chi???”, è un pomeriggio in piazza con e per i nostri animali domestici e sicuramente anche per tutti noi che li amiamo per informarci, ascoltare, chiedere e divertirci tra amici come in famiglia.

About the author

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION