MONTEROTONDO: Restauro di Via Matteotti, al via la seconda fase

Al via la seconda fase della ristrutturazione di Via Matteotti. Dopo i lavori di restauro e restyling completo, che nel corso del 2005 hanno modificato e migliorato il primo tratto della principale arteria cittadina (da Porta Garibaldi a piazza Pelosi), iniziano ora quelli del secondo tratto fino a piazza Roma. I lavori di ristrutturazione, come già nel primo segmento, comporteranno innanzitutto il riallineamento dell’asse stradale. Sarà riedificata la massicciata stradale, collocata la nuova rete di servizi, completamente ristrutturati i marciapiedi, le cui dimensioni verranno riequilibrate per eliminare la sproporzione attuale, e sostituita l’alberatura esistente. Come già nel primo tratto di via Matteotti, i tigli presenti saranno sostituiti soprattutto per la particolare caratteristica delle loro radici, tendenti a protendersi sopra la superficie di base e quindi in grado, in poco tempo, di danneggiare la nuova pavimentazione in lastre di porfido, vanificando uno dei più importanti interventi della ristrutturazione.
Una particolare cura, in ogni caso, sarà prestata per il reimpianto degli alberi rimossi in zone in corso di individuazione.

I lavori saranno eseguiti in tre tranche. Nel corso della prima, iniziata stamani con l’installazione delle transenne di cantiere, sarà allargato e rimesso a nuovo il marciapiede sul lato sinistro, prospiciente gli esercizi commerciali. Terminato il primo lotto sarà la volta del rifacimento del marciapiede nel lato destro, comprendente la piantumazione di nuovi alberi autoctoni ad alto fusto, che non producono effetti indesiderati e che saranno perciò perfettamente compatibili con il contesto urbano in cui troveranno sede. Le ristrutturazioni dei marciapiedi si concluderanno entro i primo giorni di dicembre. I lavori saranno quindi interrotti, in modo da non penalizzare cittadini ed esercenti, fino al termine delle festività natalizie. A gennaio riprenderanno sulla sede stradale, per quella che, indubbiamente, è la fase di lavorazione più consistente e d’impatto.
«Con questo intervento si completa la ristrutturazione completa degli assi viari della città – afferma il sindaco Lupi ” iniziata con i lavori in piazza S. Maria delle Grazie e via Riva e proseguiti con il primo tratto di via Matteotti, viale Bruno Buozzi e viale Fausto Cecconi. Completiamo in questo modo una grande operazione di riqualificazione estetico e funzionale del centro cittadino, che ha nella concomitante ristrutturazione dell’area del giardino del Cigno e del Parco della Rimembranza, nonché nel restauro dei più importanti monumenti cittadini, il Palazzo comunale, Porta Garibaldi, la fontana del Cigno, dei Leoni e di S. Maria, l’altra grande sfera d’azione. All’inizio del primo mandato mi ero formalmente impegnato a realizzare questa trasformazione. E’ con profonda soddisfazione che, oggi, posso salutare la realizzazione di questo ambizioso programma, portato a termine con capacità progettuale e significativi investimenti finanziari».

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION