MONTEROTONDO: Progetto “Luci sul buio”

Il progetto “Luci sul buio”, realizzato con il patrocinio del Comune di Monterotondo e della Provincia di Pisa, è rivolto agli studenti delle scuole medie superiori di Monterotondo e alla cittadinanza che vorrà partecipare, intende sensibilizzare quanti interverranno sulle “oscure”, perché spesso celate e dimenticate dall’opinione pubblica, tematiche dello sfruttamento dei bambini-soldato e della violazione dei diritti dell’infanzia in Italia e nel Mondo, creando un momento di riflessione condivisa, attraverso la proiezione del film-documentario del giornalista e scrittore Giuseppe Carrisi “Voci dal buio”, prodotto dalla Provincia di Pisa.

L’iniziativa, è partita oggi giovedì 17 dicembre e continuerà domenica 20 dicembre dalle ore 21.00 presso la Tensostruttura allestita al Parco Ex Onmi di Monterotondo (per la cittadinanza e le associazioni socioculturali). L’iniziativa ha inoltre come obiettivo una raccolta fondi a favore dell’associazione per persone disabili Abitare Insieme de L’Aquila, tragicamente colpita dal sisma del 6 aprile scorso, e con la quale l’associazione Clematide Onlus ha già collaborato nel 2009.

Il film-documentario “Voci dal buio” di Giuseppe Carrisi, presentato al Giffoni Film Festival 2009, racconta, incrociandole, storie di ragazzi della camorra della periferia di Napoli e di bambini della Repubblica Democratica del Congo che vivono nella guerra, nella povertà e nella violenza. Anche se geograficamente lontane, queste due realtà hanno un comune denominatore: i bambini sono vittime designate di una logica perversa che nega e calpesta sistematicamente i loro diritti. Al termine della proiezione, seguirà un dibattito aperto e partecipato, condotto da Giuseppe Carrisi.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION