MONTEROTONDO: La Metronotte sul campo della capolista Donoratico

Le vacanze di Pasqua non hanno di certo giovato alla Metronotte Monterotondo Volley di coach Rosati. Al rientro in palestra, infatti, la squadra ha fatto registrare alcune defezioni importanti. Una su tutte quella del libero Valentina Negrato, messa ko da un virus influenzale. Mercoledi’ la formazione gialloblu’ e’ stata impegnata in un test contro il Guidonia (serie B2) ma Rosati non ha potuto provare il sestetto titolare vista proprio l’assenza della Negrato. Non ha preso parte all’amichevole neanche la russa Karalyus, tenuta a riposo precauzionale. Due imprevisti che hanno rovinato i piani della compagine eretina che, domani, sara’ impegnata alle 21:15 sul difficile campo della capolista Donoratico. All’andata Mari e compagne strapazzarono le toscane imponendosi con un secco tre a zero. Adesso le cose sono cambiate ed il Donoratico parte con tutti i favori del pronostico. ‘Valentina Negrato ha avuto un attacco influenzale mentre Olesya Karalyus ha accusato un risentimento tendineo

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION