MONTEROTONDO: Il Monterotondo soffre ma batte il Cagliari

Monterotondo Volley ” Alfieri Cagliari 3-1
25-16 / 22-25 / 25-23 / 25-22
Monterotondo Volley: Lorio 5, Momoli 20, Munfaò (L), Floro 17, Safronova 10, Di Paolo, Fontanella 11, Angelozzi ne, Tribuzi 4, Principe 3. All Piero Rosati
Alfieri Cagliari: Malerba 9, Gargiulo 9, Piras (L), Bettas, Mosconi 15, Strippoli 2, Dukova 11, Madeddu ne, Mereu ne, Spetziga ne, Cesarato 1, Spano 8. All Walter Langiu
Arbitri: 1°Mario Bianca, 2° Maurizio Ianaro

Conquista tre punti sofferti il Montertondo Volley di Piero Rosati. Dopo aver lasciato due punti contro il Fidia, le gialloblù riescono ad ottenere l’intera posta in palio contro un Cagliari trascinato, per lunghi tratti, dall’ex reatina Beatrice Mosconi. Nel primo set, Parte subito forte il Monterotondo che costringe Langiu a chiamare il suo primo time out sul 5-1. Al rientro in campo, Dukova firma il secondo punto ed il Cagliari sfrutta, quindi, due errori consecutivi andando sul 5-4. Ci pensa quindi la Momoli che con un diagonale lungo firma il 6-4. La nazionale di beach è in giornata e sul 7-4, scarica a terra un pallone pesante per l’8-4. Floro e compagne rimangono in controllo totale per tutta la durata del set e chiudono 25 -16. Langiu manda in campo Spano dall’inizio del secondo set ed il Cagliari arriva al primo time out tecnico in vantaggio 6-8. Piero Rosati da le giuste indicazioni e le eretine distaccano le sarde di quattro lunghezze: 10-8 con Langiu costretto a fermare il gioco. Si rientra in campo e l’Alfieri torna nuovamente in parità grazie ai punti di Malerba e Gargiulo. Trascinate da una Momoli in stato di grazia, le ragazze eretine distaccano nuovamente l’Alfieri andando al secondo time out tecnico in vantaggio 16-11. Il Monterotondo accusa il classico black out permettendo alle avversarie di rifarsi sotto. Rosati chiama quindi time out sul 17-14 e, al rientro in campo, Momoli mette subito a terra il diciottesimo punto. Le eretine continuano a sbagliare e, sul 19-18, Safronova si esibisce in una grande parallela da zona due per il 20-18. Il Monterotondo cala vistosamente ed altre due infrazioni permettono al Cagliari di pareggiare i conti. L’invasione seguente della Floro regala addirittura il 20-21 alle atlete di Langiu. Il Cagliari si porta sul 21-23 per poi chiudere 22-25. Sull’onda positiva del secondo set, il Cagliari apre alla grande anche il terzo andando subito avanti 0-3. Da seconda linea, Safronova attacca fuori: 0-4 e primo time out per Rosati. Il Monterotondo è lontano parente di quello ammirato nel primo set ma alcuni errori del Cagliari permettono a Floro e compagne di rifarsi sotto ed il secondo time out tecnico arriva sul 12-16. Al rientro in campo, Momoli pennella una diagonale perfetta per il 13-16. Ancora la campionessa di beach trascina le sue compagne portandole sul 15-16 grazie al terzo punto consecutivo. Interrompe la serie Mosconi con la fast e la Fontanella sbaglia in ricezione: 15-18. Sul 18-20, la Doukova mette fuori il primo tempo regalando alle eretine il 19-20. Subito dopo, Biondi firma il muro su Malerba per il pareggio del Monterotondo: 20-20. Sul 22-22, Floro mette a segno un importantissimo ace e la Fontanella, da seconda linea, sigla il 24-22. Il set lo chiude, neanche a farlo apposta, Giulia Momoli: pallonetto perfetto per il 25-23. Il quarto set è molto equilibrato e le due squadre giocano punto a punto. Sul 15-14, rompe gli indugi Floro che con una palla piazzata porta le sue compagne sul 16-14. Sul 18-16, piazza il muro Angela Tribuzi, quest’ultima capace di cambiare l’inerzia del match dopo il suo ingresso in campo. Fontanella sigla due ace consecutivi ed il Monterotondo vola sul 21-16. Le ragazze di Rosati incappano nel solito momento no regalando ben cinque punti consecutivi alle sarde che si portano sul 21-21. Sul 23-22, Rosa Principe mura Gargiulo per il 24-22. Chiude il match Cecilia Fontanella con un bellissimo attacco dalla seconda linea: 25-22.

C m gir A: Il Monterotondo strapazza il Marino

Monterotondo Volley ” Marino Pallavolo 3-0
25-21 / 25-14 / 25-13
Monterotondo Volley: Antola, Barbato, Bonaccorso, Carchedi, Casetti, Cesarini, Iezzi, Lazzarini, Martinoia, Mazraiel, Minciotti, Plinio (L). All Savino Guglielmi
Marino Pallavolo: Ceccarelli, Limiti, Luchetti, Cerro, Santi (L2), Salituro (L1), Conciatori, Barretta, Breccia, Mineo, Di Belardino, Graziani. All Emialiano Piazza
Arbitri: 1° Lorena Diaferia, 2° Stefania Di Pierro.

Vince agevolmente per tre a zero il Monterotondo Volley che supera il Marino nel suo esordio stagionale al Palazzetto dello Sport. Una gara dominata dai padroni di casa, sempre con in mano il pallino del gioco. Guglielmi ha avuto quindi modo di attingere a piene mani dalla panchina continuando, così, quel processo di amalgama cominciato in fase di preparazione. Parte subito forte il Monterotondo che grazie ad una battuta ficcante e ad un muro sempre composto, riesce a portarsi avanti 11-5. Barretta mette a terra un punto importante e fa riavvicinare i suoi sul 12-8. Il Monterotondo riprende subito in mano la situazione portandosi sul 14-8. Sul 16-10, Minciotti realizza il primo ace della sua partita e Piazza chiama time out sul 17-10. La pausa non porta gli effetti sperati e, nonostante una reazione degli ospiti, il primo set si conclude sul 25-21. Il secondo set si apre sulla falsa riga del primo, con il Monterotondo bravo a prendere in mano le redini del gioco e risultando molto efficace in contro attacco. Sul 12-7, prima Antola e poi Martinoia tracciano il primo solco portando il Montertondo sul 14-7. Sul 17-8, Piazza chiama il suo secondo time out ma i gialloblù aumentano il distacco e chiudono il set 25-14 grazie agli attacchi di Cesarini e Bonaccorso. Nel terzo set, Piazza chiama time out già sul 6-2 per cercare di interrompere l’ottimo avvio dei padroni di casa. Il tecnico del Marino ci riesce perché i suoi si portano sul 13-11. Lazzarini si affida quindi ad Antola che, con un diagonale lungo, firma il 14-11. I gialloblù allungano nuovamente e Piazza ferma il gioco sul 16-11. Torna in battuta Carchedi che mette in difficoltà gli ospiti: al resto ci pensa Minciotti per il 19-11. Il Marino non riesce più a reagire ed il Monterotondo dilaga e chiude 25-13.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION