MONTEROTONDO: Il centro storico chiede aiuto: unisciti alla manifestazione popolare martedì 18 ottobre

L’Associazione centro Storico di Monterotondo chiede aiuto ai cittadini della cittadine eretina e li invita a partecipare ad una manifestazione pacifica fissata per il 18 Ottobre. Il motivo di questa “sollevazione” è spiegato in una lettera aperta. “Innanzitutto, vogliamo presentarci – scrivono nella lettera aperta indirizzata ai cittadini – siamo un’Associazione di cittadini ed abitanti del centro storico di Monterotondo come te. Da anni, come Associazione, ci battiamo per migliorare le condizioni di vita di questo borgo, provando a sensibilizzare pubblici poteri (amministrazione comunale e provinciale, carabinieri e forze di polizia, etc.) sui problemi che affliggono il nostro centro storico cittadino.
Purtroppo, fino ad oggi, malgrado le ripetute promesse e con sistematici giochi di rimando di responsabilità tra coloro che sarebbero preposti ad intervenire ed agire per il bene comune, le condizioni di vita di questo centro storico sono andate peggiorando e, degradandosi, sfuggendo a qualsiasi controllo e tentativo di argine.
Per questo motivo, dopo la raccolta di firme, la petizione al Sindaco di Monterotondo, la lettera aperta indirizzata al Presidente della Provincia di Roma e innumerevoli appelli caduti nel vuoto, abbiamo deciso di organizzare una manifestazione pacifica innanzi. Ed è per questa ragione che ti domandiamo di unirti a noi, di raccontarci i tuoi bisogni e di manifestare insieme martedì 18 ottobre alle ore 16:00.
Se anche tu stai vivendo con malessere la situazione di degrado del centro storico di Monterotondo, se anche tu temi per la tua sicurezza e quella dei tuoi cari, se anche la tua quiete e la tua tranquillità sono sempre più compromesse, se pure tu desideri vivere in un contesto urbano e civile diverso da quello squallido e critico che, invece, ti circonda, unisciti a noi ed invita altri cittadini di Monterotondo a fare lo stesso perché una voce da sola o un insieme di voci che restano isolate, non possono fare nulla! Ma quando uniamo le nostre voci in uno stesso momento, diventiamo imbattibili e potenti come un uragano!”.

Appuntamento dunque fissato per martedì 18 ottobre alle ore 16:00 in piazza del Duomo da dove partirà il corteo pacifico.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION