MONTEROTONDO: APM: consuntivo 2010, bilancio in attivo

Ha il segno più, per il secondo anno consecutivo, il bilancio consuntivo di APM. Approvato dal Consiglio d’Amministrazione nella seduta del 25 luglio scorso, il Conto consuntivo aziendale 2010 evidenzia infatti un risultato positivo ante imposta di 260.963,00 euro, per un utile netto pari a 1.523,00 euro. “Il risultato raggiunto ” afferma il presidente del CdA Paolo Bracchi ” consolida il trend positivo inaugurato nel 2009. E’ motivo di grande soddisfazione per tutta l’azienda e consente di
pianificare, in tutta serenità, ulteriori investimenti nel medio come nel breve termine”. Bastano alcuni dati ad evidenziare l’intensa attività aziendale: oltre 19.400 tonnellate di rifiuti prelevati e inviati a corretto trattamento/smaltimento; 1411 interventi nel servizio tecnologico manutentivo; oltre 300 tumulazioni nei servizi cimiteriali; più di 31.800 prestazioni nel servizio affissioni pubbliche; oltre 604mila scontrini e ricette nel settore farmaceutico; 400 bambini utenti del servizio scuolabus. Lo stesso Consiglio d’amministrazione può del resto vantare numeri significativi riguardo l’impegno profuso: riunitosi in sette sedute, il vertice aziendale ha prodotto 13 deliberazioni e ben 118 atti esecutivi.

Ulteriori e incoraggianti risultati sono stati ottenuti sul fronte del contenimento dei costi (meno 45% per gli adempimenti lavoristici dovuti per l’elaborazione delle buste paga dei dipendenti; meno 14% delle spese per il noleggio di mezzi) e sotto l’aspetto dell’incremento progettuale. L’attivazione di tutte le professionalità interne ha infatti consentito l’elaborazione del progetto di ampliamento del “servizio di raccolta differenziata porta a porta”, quella del progetto finalizzato all’autorizzazione dell’impianto di valorizzazione dei rifiuti, lo studio di fattibilità per la gestione del nuovo cimitero e la partecipazione al bando provinciale per lo sviluppo dei centri storici, segnatamente per l’estensione della raccolta differenziata anche al centro storico eretino.

“Risultati significativi – prosegue Bracchi – che testimoniano il grande impegno dell’azienda per assicurare servizi ai cittadini e la professionalità degli oltre 150 dipendenti che compongono l’organigramma aziendale, ai quali va il nostro più sentito ringraziamento”.

Ulteriori passi avanti sono stati compiuti anche sotto il profilo della trasparenza amministrativa e della corretta gestione finanziaria dell’azienda. Per decisione del Cda, infatti, APM è stata sottoposta alla “procedura di revisione concordata sul bilancio consuntivo 2010” mediante affidamento dell’incarico a una importante società di revisione iscritta all’albo Consob. I risultati di tale revisione sono stati più che soddisfacenti, avendo evidenziato l’attendibilità dei dati di bilancio e la loro corretta esposizione. “L’attenzione del Consiglio d’amministrazione a rendere manifesta e trasparente l’azione di Apm – conclude il presidente – esaltano e rendono ancora più significativi gli ottimi risultati ottenuti, che sono motivo di compiacimento e stimolo a proseguire sulla strada intrapresa”.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION