MONTEROTONDO: Ancora disagi per gli utenti del servizio Fm1. “Le istituzioni locali si mobilitino al fianco dei pendolari”


Palazzo Orsini di nuovo al fianco dei pendolari. Questa mattina il sindaco Alessandri ha incontrato il comitato che rappresenta gli utenti del servizio di trasporto metropolitano di superficie Fm1, ricevendo ancora una volta un quadro allarmante riguardo i disagi, particolarmente gravi nelle due ultime settimane, e le incivili condizioni in cui versa il servizio. «La giornata di ieri è stata particolarmente pesante ed emblematica della situazione – afferma il sindaco – attese dei treni che si sono protratte anche per due ore e conseguente, incontenibile, affollamento delle banchine. Non è possibile continuare in questo modo, oltretutto col freddo intenso che sta caratterizzando questo periodo precedente le Festività».

Oggi stesso il sindaco si è attivato presso tutti i sindaci dei Comuni del territorio affinché venga rappresentata congiuntamente alla Regione e all’ente ferroviario una protesta formale, insieme alla richiesta di un immediato intervento che ponga rimedio a tale intollerabile situazione. Una richiesta d’intervento verrà inviata anche ai consiglieri regionali eletti nel territorio.

«Ancora una volta – prosegue Alessandri – ci troviamo nelle condizioni di mobilitarci per questioni che non attengono direttamente alle nostre responsabilità. Ciononostante non ci tiriamo certo indietro e, anzi, rivendichiamo con forza la risoluzione di questi problemi gravissimi, al fianco dei cittadini di Monterotondo e dell’enorme territorio che va dall’alto Lazio a Fiumicino, tutti giustamente esasperati per essere puntualmente privati del diritto a fruire di un sistema di trasporti degno di questo nome. Per questo è necessario che tutte le istituzioni territoriali, non solo la nostra, facciano sentire la propria voce».

«E’ assurdo – gli fa eco l’assessore ai Trasporti Vincenzo Donnarumma – che per recarsi al lavoro o al luogo di studio si debbano subire disagi simili, specie in pieno inverno. Una situazione che non è degna di una Paese civile. Bene ha fatto il sindaco a sollecitare l’intervento di tutti i rappresentanti delle realtà territoriali servite dalla Fm1. Di certo l’Amministrazione comunale di Monterotondo non mancherà di supportare il comitato nelle sue sacrosante rivendicazioni nei confronti di Regione e Ferrovie».

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION