MENTANA: Sagra dell’uva, un grande successo

Migliaia di Mentanesi hanno dato vita domenica scorsa alla tradizionale Festa dell’uva, magistralmente organizzata dalla Pro Loco con l’aiuto del Comune, della Provincia e della Regione. Fondamentali sono stati anche decine di sponsor che hanno garantito il loro sostegno ai promotori.

“Sono felice di poter vedere una città – spiega Altiero Lodi – piena di gente che ha voglia di viverla. Questo significa che i mentanesi non considerano questo posto come un dormitorio, come spesso si dice. C’è, invece, voglia di fare e di partecipare, per questo noi cercheremo più possibile di creare occasioni di aggregazione legate alla tradizione popolare ma anche che abbiano un certo spessore culturale: vogliamo una città diversa, nuova”.

Al termine di un week end ricco di eventi ed appuntamenti legati al “frutto di Bacco”, domenica, nella giornata clou, è andato in scena lo spettacolo della sfilata dei carri. Aperto dalla banda musicale di Mentana e chiuso da quella di Castelchiodato, il corteo partendo da via III Novembre si è snodato lungo le principali vie cittadine per poi giungere in una piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa stracolma di mentanesi assiepati intorno ai vari stand gastronomici e di giochi e intrattenimento.

I carri, accompagnati da musica e balli, sono stati lungamente applauditi. Hanno percorso tutto il perimetro della piazza per poi posizionarsi in attesa del verdetto. La giuria presieduta dal sindaco Altiero Lodi, ha fatto cadere la sua scelta sull’allestimento del Rione La Sargiatella, ma apprezzamenti sono stati espressi anche per tutti gli altri carri allegorici, specie per quello del rione Cinque Pini, che ha realizzato una enorme bottiglia di vino in catapesta, capace di “riempire” un grande calice. Originale l’idea del gruppo che ha invece messo in scena il film “Bisbetico domato”, mentre non sono mancati i dovuti omaggi al 150° anniversario dell’unità d’Italia: un gruppo di bambini (della scuola materna Edmondo Riva di Monterotondo) ha sfilato vestito da garibaldini cantando l’Inno di Mameli. I festeggiamenti sono andati avanti fino a tarda sera con lo spettacolo musicale che ha chiuso la tre giorni di festeggiamenti. Da anni Mentana non ricordava una festa dell’uva cosi bella e tanto partecipata. Merito dei cittadini che con il loro entusiasmo hanno voluto rinnovare la tradizione dell’omaggio ad un frutto su cui storicamente si basa molta dell’economia del comprensorio, ma merito anche e soprattutto della Pro Loco presieduta da Alfredo Bartolino che non ha lesinato sforzi nell’organizzazione dell’evento. La festa dell’uva passa ora la staffetta a quella del Pd, che sarà protagonista sempre in piazza Dalla Chiesa venerdì, sabato e domenica.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION