GUIDONIA: Progetto 5 x mille anno 2006

La Rete Civica Hanging On , attraverso l’associazione Virtualmondo e le associazioni aderenti, ha lanciato una campagna promozionale nell’anno 2006 per destinare il 5×1000 dei redditi alle ONLUS ed al Comune onde poter utilizzare le somme erogate dalle entrate fiscali direttamente nel territorio per opere sociali.
I risultati della campagna sono ora visibile, come dimostrano i soldi erogati al nostro comune ammontanti ad oltre 22.000 euro, che lo vede al 211esimo posto in Italia ed al sesto posto nel Lazio dopo Roma, Latina, Viterbo, Ciampino e Tivoli. Gli importi totali delle scelte espresse dai 3866 cittadini ammonta a circa 100,000 euro: una somma che in parte restera’ nel nostro territorio per opere sociali, culturali, umanitarie. Non e’ poco per il primo anno di attuazione della norma. Ai cittadini che hanno deciso di partecipare direttamente allo sviluppo nel proprio comune attuando questa scelta sulla propria dichiarazione dei redditi va un sentito ringraziamento.

Hanging On – Libera Rete Civica del Nord Est di Roma www.aniene.net
email: retecivica@aniene.net

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION