CASTEL MADAMA: Inaugurazione del cippo dedicato ai caduti di Nassiriya

Un cippo per ricordare i caduti di Nassirya e tutte le giovani vittime della violenza e della guerra. Castel Madama il 22 Gennaio alle ore 11.30 inaugura la nuova viabilità tra via di Nassiriya e via San Sebastiano con una cerimonia durante la quale verrà deposta una corona di alloro presso il cippo, istallato  nell’area appositamente ricavata a ridosso della scuola media. «Il cippo non intende soltanto onorare la memoria delle vittime dell’attentato alla base italiana nella città irachena del 12 novembre 2003, ma anche quella di tutte le giovani vite prematuramente stroncate dalle guerre o da atti di violenza. L’Amministrazione comunale con questo atto ” spiega il Sindaco Giuseppe Salinetti – intende lanciare un messaggio di speranza affinché nel futuro la pace prevalga sempre sulla risoluzione violenta dei conflitti». Nel biglietto d’invito all’inaugurazione del cippo viene riportato l’articolo 11 della Costituzione: L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION