CASTEL MADAMA: Giornata della comunità e raccolta dei rifiuti ingombranti

Ci vuole un fiore. Con questo slogan il Comune di Castel Madama invita tutti i cittadini a render bello il paese. Sabato 9 aprile l’appuntamento è in Piazza Dante alle nove del mattino per la sesta Giornata della Comunità. Gli obiettivi delle cure dei volontari saranno le aiuole ed i giardini di via San Sebastiano, piazza Dante, piazza Garibaldi, la Pineta ed i muri imbrattati di scritte. Il Comune, insieme a sponsor privati, fornirà i fiori da sistemare e gli altri materiali necessari per ripulire.  «L’atteggiamento di responsabilità verso beni e spazi pubblici da parte di privati cittadini e associazioni è un elemento importante di collaborazione. Il fine  – spiega il Sindaco, Giuseppe Salinetti – è vivere e condividere un paese più bello e decoroso. Dobbiamo impegnarci a curare gli angoli più piccoli del nostro paese e a difenderli dalla maleducazione e dal vandalismo».  Ma se la primavera è sinonimo di pulizie il Comune pensa anche a chi ha rifiuti ingombranti di cui liberarsi.  Sabato 9 aprile è in programma anche una nuova “Giornata ecologica” per disfarsi gratuitamente di elettrodomestici, mobili usati, apparecchiature elettroniche, materassi, materiale ferroso, rifiuti in plastica, vetro e carta che saranno differenziati e smaltiti in maniera appropriata. Per liberarsi delle vecchie cose basterà recarsi presso l’area del mercato in via Caduti di Nassiriya dalle ore 8.00 alle 12.00. Per le persone anziane o prive di mezzi propri di trasporto è stato pensato un servizio di raccolta domiciliare, prenotabile direttamente sul posto o nei giorni precedenti telefonando all’ufficio ambiente (tel. 0774.4500220 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 11.30 ed il martedì e giovedì anche dalle 15.15 alle 17.30). Per l’occasione l’Amministrazione comunale ricorda ai cittadini che molto presto cambierà il sistema di raccolta dei rifiuti. La ditta vincitrice dell’appalto entro la fine dell’anno darà vita al sistema “porta a porta”. «Dal prossimo mese inizieranno anche i lavori per la costruzione del centro di raccolta dei rifiuti sopra la galleria San Quirico dell’A24. I lavori dureranno tre mesi. Nel frattempo ” rassicura il Sindaco – avvieremo una capillare campagna di informazione su come ciascuna famiglia dovrà differenziare e liberarsi dei rifiuti».

Ci vuole un fiore. Con questo slogan il Comune di Castel Madama invita tutti i cittadini a render bello il paese. Sabato 9 aprile l’appuntamento è in Piazza Dante alle nove del mattino per la sesta Giornata della Comunità. Gli obiettivi delle cure dei volontari saranno le aiuole ed i giardini di via San Sebastiano, piazza Dante, piazza Garibaldi, la Pineta ed i muri imbrattati di scritte. Il Comune, insieme a sponsor privati, fornirà i fiori da sistemare e gli altri materiali necessari per ripulire.  «L’atteggiamento di responsabilità verso beni e spazi pubblici da parte di privati cittadini e associazioni è un elemento importante di collaborazione. Il fine  – spiega il Sindaco, Giuseppe Salinetti – è vivere e condividere un paese più bello e decoroso. Dobbiamo impegnarci a curare gli angoli più piccoli del nostro paese e a difenderli dalla maleducazione e dal vandalismo».  Ma se la primavera è sinonimo di pulizie il Comune pensa anche a chi ha rifiuti ingombranti di cui liberarsi.  Sabato 9 aprile è in programma anche una nuova “Giornata ecologica” per disfarsi gratuitamente di elettrodomestici, mobili usati, apparecchiature elettroniche, materassi, materiale ferroso, rifiuti in plastica, vetro e carta che saranno differenziati e smaltiti in maniera appropriata. Per liberarsi delle vecchie cose basterà recarsi presso l’area del mercato in via Caduti di Nassiriya dalle ore 8.00 alle 12.00. Per le persone anziane o prive di mezzi propri di trasporto è stato pensato un servizio di raccolta domiciliare, prenotabile direttamente sul posto o nei giorni precedenti telefonando all’ufficio ambiente (tel. 0774.4500220 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 11.30 ed il martedì e giovedì anche dalle 15.15 alle 17.30). Per l’occasione l’Amministrazione comunale ricorda ai cittadini che molto presto cambierà il sistema di raccolta dei rifiuti. La ditta vincitrice dell’appalto entro la fine dell’anno darà vita al sistema “porta a porta”. «Dal prossimo mese inizieranno anche i lavori per la costruzione del centro di raccolta dei rifiuti sopra la galleria San Quirico dell’A24. I lavori dureranno tre mesi. Nel frattempo ” rassicura il Sindaco – avvieremo una capillare campagna di informazione su come ciascuna famiglia dovrà differenziare e liberarsi dei rifiuti».

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION