CAPENA: Italiano ubriaco e drogato investe e uccide romeno

Domenica 22, intorno alle 23, un cittadino romeno di 31 anni, residente a Roma che lavorava come operaio in una ditta di Capena, è stato investito mentre camminava lungo la provinciale 51/B che dalla Tiberina va verso Capena. A investirlo un ragazzo italiano di 24 anni, residente a Castelnuovo di Porto, che viaggiava sulla sua C2 verso il centro abitato. Il ragazzo dopo l’urto ha continuato la marcia fino alla propria abitazione. Ai carabinieri ha riferito di aver pensato di aver investito un cane. Ma assalito dal dubbio è risalito in auto e è tornato indietro. Agitato, poco lucido e in stato confusionale, anche perché ubriaco, è andato dai carabinieri per raccontare quanto era avvenuto. Con loro è ritornato sul punto dell’impatto e a margine della carreggiata è stato trovato il corpo del cittadino romeno.

Il 24enne è stato denunciato e sottoposto ai controlli per l’alcol ed è risultato positivo con tassi di alcol nel sangue superiori a 1,5 g/l , positivo anche alle prove per assunzione di sostanze stupefacenti che evidenziavano tracce di cocaina e cannabinoidi. Dovrà rispondere innanzi al Tribunale di Tivoli di omicidio colposo e guida in stato di ebbrezza alcolica nonché sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION