SitoPreferito

Appuntamenti ed Eventi Cultura Primo Piano

D5 Pantani, storia di un capro espiatorio. Il teatro segue lo Sport e rende omaggio al ciclista

Segui Email Segui Email

D5 Pantani, storia di un capro espiatorio. Il teatro segue lo Sport e rende omaggio al ciclista

D5 Pantani, storia di un capro espiatorio. Il teatro segue lo Sport e rende omaggio al ciclista

28 Maggio, Teatro della Cooperativa, Milano

Un segno chiaro dentro lo spettacolo e la regia per riaffermare che questo non è solo una ricostruzione di gesta sportive e una performance artistica fine a se stessa, ma una “battaglia artistica” di questa compagnia teatrale per andare oltre l’intrattenimento. E schierarsi senza indugi tra chi crede che il Pirata sia stato un capro espiatorio, figlio di una doppia ingiustizia. (Luca Sancini. La Repubblica)

C’è una intercettazione che potrebbe riscrivere la storia del 5 giugno 1999, quando Marco Pantani fu estromesso da un Giro d’Italia stravinto per un valore di ematocrito (51,9) oltre la soglia consentita (50). Una vera e propria “confessione” involontaria da parte di un affiliato alla camorra: la criminalità organizzata avrebbe pianificato e portato a termine l’esclusione del Pirata dalla corsa rosa. Il motivo? Economico, in primis: c’era sul tavolo un vortice di scommesse clandestine miliardarie con il romagnolo vincente. (…) Non è una novità la pista della camorra “regista” nello stop di Pantani. Spunta già nel 1999: a raccontarla non è uno qualunque, ma Renato Vallanzasca che nella sua biografia, uscita pochi mesi dopo il 5 giugno, racconta: “Un membro di un clan camorristico, mio vicino di cella, mi consigliò fin dalle prime tappe di puntare tutti i soldi che avevo sulla vittoria dei rivali di Pantani. Alle mie obiezioni sulla forza dimostrata in salita dal Pirata, rispondeva: “Non so come, ma il pelatino non arriva a Milano. Fidati.” (Francesco Ceniti, La Gazzetta dello Sport)

“Non so come, ma il pelatino non arriva a Milano. Fidati.” E invece il pelatino a Milano ci arriva eccome grazie allo spettacolo D5, PANTANI… e ci arriva seguendo tutte le principali tappe del 100° Giro d’Italia di cui fu tante volte l’indimenticato protagonista: dall’apertura del 5 Maggio a Reggio Calabria (Festival YARD – Teatro Umberto Zanotti Bianco) alla chiusura del 28 Maggio a Milano (Teatro della Cooperativa), passando per quelle dell’ 11 Maggio a Castrovillari (Sala Consiliare) e del 26 Maggio ad Asiago (Teatro Millepini).

Uno spettacolo, che vuole informare, coinvolgere e appassionare, realizzato con la consulenza tecnica di Francesco Ceniti, giornalista de La Gazzetta dello Sport e co-autore con Tonina Pantani del libro In nome di Marco, e con la collaborazione dell’illustratore Enrico Cicchetti.

La timeline della vicenda ripercorre perciò le prime scalate con la bicicletta di quando era bambino, l’approdo alla squadra che lo rappresenterà per anni, la Mercatone Uno, le vittorie e le sconfitte, fino alla penultima tappa del Giro d’Italia 1999, quando viene squalificato a Madonna di Campiglio per un valore di ematocrito nel sangue sopra la soglia consentita. I media accostano subito a Marco l’ombra del doping: un’ombra che lo perseguita e che lo trascina nel buio. Ultimo capitolo della messa in scena quindi, l’arrivo nella “famosa” D5, la camera dell’hotel Le Rose, che il campione affitta a Rimini per rinchiudersi in una solitudine silenziosa che lo porterà alla morte. Un vero e proprio giallo, una messa in scena costruita maniacalmente a cui ancora oggi non viene attribuito un regista.

Ad affiancare la figura di Pantani nella messa in scena c’è un giornalista sportivo, tifoso appassionato di Marco, dell’uomo e del campione, che insieme a lui dall’inizio, ripercorre la scalata, lasciandosi ispirare e guidare nella stesura del proprio libro dallo stesso Pantani. E’ stato perciò necessario portare in scena due fonti di informazione: gli attori e il mezzo mediatico. Disseminati tra gli spettatori si trovano dei monitor e le immagini che un videoproiettore getta sulla parete di fondo. Sul palcoscenico due biciclette, immancabili: la più grande, quella delle gare e delle vittorie, e la più piccola, rossa, quella degli inizi, di un Marco bambino che muoveva i primi passi sui pedali.

Il testo e la messinscena raccontano la vicenda con attenzione puntuale, con un obiettivo prima di tutto: il passaggio limpido dell’informazione e dell’emozione sincera che solo da tale informazione onesta può provenire.

Un grande evento dedicato a Marco e a tutti coloro che vogliono pedalare con lui e per lui, per restituirgli la dignità che gli è stata rubata due volte: il 5 Giugno del 1999 e il 14 Febbraio del 2004.

Lo spettacolo interamente autoprodotto può essere supportato tramite la campagna di raccolta fondi di Ulule al link: https://it.ulule.com/d5pantani-giro-ditalia/

D5, PANTANI.
Storia di un capro espiatorio.

di Chiara Spoletini
con Sebastiano Gavasso e Stefano Moretti
partecipazione video di Alessandro Lui e Giuseppe Spoletini
consulenza di Francesco Ceniti de La Gazzetta dello Sport
e la voce di Davide De Zan
illustrazioni Enrico Cicchetti

Inserito da: Barbara Andreoli

Potrebbe interessarti anche...

  • Al via la produzione del sequel di Quel pazzo venerdì (Freaky Friday) con Jamie Lee Curtis e Lindsay Lohan
  • PADRE PIO diretto da Abel Ferrara e con Shia LaBeouf, dal 18 luglio al cinema con RS Productions
  • “Spider-Mondays”: tutti i film di Spider-Man tornano al cinema ogni lunedì a partire dal 1° luglio
  • Eagle Pictures: Le novità HOME VIDEO di LUGLIO 2024
  • Le novità di luglio in streaming su Mymovies One
  • Inside Out 2 conquista il Box Office italiano con un incasso di quasi 17 milioni di euro e oltre 2 milioni di spettatori
  • Il trailer della crazy commedy dell’estate 30 anni (di meno), nei cinema dal 21 agosto
  • Saturnia Film Festival: annunciati i concorsi e i primi ospiti: Barbara Ronchi, Carlotta Gamba, Piero Messina
  • "L'innocenza" ("Monster") di Kore'eda Hirokazu al cinema dal 22 agosto: poster e trailer italiani
  • Omaggio a Donald Sutherland su Sky Cinema e NOW, questa sera alle 21:00
  • Il mistero scorre sul fiume, al cinema con Wanted dall’11 luglio
  • Da domani, sabato 22, andranno in onda sui canali Rai i cortometraggi prodotti da Apulia Film Commission nell’ambito dei progetti di cooperazione territoriale europea (Interreg) Ciak e Circe
  • INSIDE OUT 2. Nella mente di Andrea Barzagli e Marco Materazzi per il nuovo film Disney e Pixar
  • Le BLACKPINK portano al cinema BORN PINK, il tour da record
  • THE PENGUIN: a settembre in esclusiva su Sky e NOW la serie DC Studios con Colin Farrell, pubblicato il nuovo teaser
  • MATRIMONIO CON SORPRESA, nei cinema dall’11 luglio con Europictures
  • PAST LIVES & LA SALA PROFESSORI SONO DISPONIBILI DA OGGI IN HOME VIDEO
  • PALINSESTI SKY: presentata la line-up dei contenuti della prossima stagione e i nuovi progetti di serie, show, cinema e docs
  • Bob Marley: One love è disponibile da oggi in dvd, blu-ray e steelbook 4k uhd + blu-ray + blu-ray
  • AMICI PER CASO di Max Nardari al cinema dal 25 luglio
About Author

BarbaraAndreoli

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *