Canili comunali di Roma: Il gestore percepisce 121.472 euro all’anno, ma le spese veterinarie le pagano i volontari

Canili comunali di Roma: Il gestore percepisce 121.472 euro all’anno, ma le spese veterinarie le pagano i volontari

Rifugio Agro Aversano ha vinto la gara europea per la gestione dei canili comunali di Roma, ma percepisce soldi dai volontari per operare o fare indagini diagnostiche nelle cliniche private veterinarie di Roma. È la denuncia di Rinaldo Sidoli, responsabile Verdi diritti animali che dichiara: «È un fatto di una gravità inaudita, nel bando di gara è scritto che l’aggiudicatario “deve provvedere alla copertura degli oneri derivanti dall’eventuale ricorso a strutture sanitarie Veterinarie Private o Pubbliche per accertamenti diagnostici e/o cure che richiedano attrezzature o competenze particolari”». Il gestore riceve 52.472 euro l’anno di soldi pubblici, a cui si sommano i 69.000 euro per il pagamento dei due veterinari assunti (come da Elaborato 3 Prospetto Economico della gara europea). Conclude Sidoli: “Ricordiamo che il Comune, nella persona del Sindaco è da ritenersi il responsabile del benessere degli animali presenti sul territorio comunale e per tanto è tenuto a rispondere sul perché un cane affetto da epilessia (Lallo) è stato portato in una clinica privata veterinaria romana a spese di volontari per accertamenti diagnostici”.

Potrebbe interessarti anche...

  • Max Nardari tra cinema e Festival: in uscita il nuovo film "Di tutti i colori" e al timone del Film Festival Sabaudia Studios 2019
  • Grazia Di Michele presenta il suo nuovo libro "Apollonia" e l'album "Sante Bambole Puttane"
  • Biografilm Italia 2019: “Noci Sonanti” vince il Premio Hera “Nuovi Talenti”
  • AAA Queen's Drag Queen: bando di audizione per la produzione 2019/2020
  • Anteprima del documentario "Generazione Diabolika", la storia di un locale diventato un fenomeno di costume
  • Informiamici: i progetti vincitori dei liceali si concentrano su pillola del giorno dopo e preservativo
  • "GLITCH, Figli di un Dio confuso": Giulia Soi presenta il secondo romanzo
  • In onda “Io sono Sofia”, film di Silvia Luzi: la storia vera di Sofia, una donna di 28 anni nata maschio e del suo percorso personale
  • Alla scoperta del Labirinto: da Cnosso ai Celti, da Pac-Man fino ad Alice, storia, etimologia, mitologia, di un luogo spesso rappresentato come un dedalo in cui perdersi per ritrovare sé stessi
  • "La Muestra de Cine Mexicano" a Roma dal 17 al 19 maggio. Prima edizione alla Casa del Cinema

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION