TIVOLI: Presentazione del libro “Quando lo Stato uccide”

“Quando lo Stato uccide”. E’ intitolato così il libro di Tommaso Della Longa e Alessia Lai che sarà presentato mercoledì 30 maggio alle ore 17,30 alle Scuderie Estensi di Tivoli.
Parteciperanno all’evento gli autori del libro, il segretario dell’associazione “Nessuno tocchi Caino” Sergio D’Elia, l’assessore alla Cultura del Comune di Tivoli Riccardo Luciani, i famigliari di Stefano Cucchi e Cristiano Sandri, fratello di Gabriele. Modererà l’incontro il consigliere comunale di Tivoli Ettore Tirrò.
Dal G8 di Genova al dramma di Federico Aldrovandi, e poi ancora Gabriele Sandri, Stefano Cucchi e tante altre storie, spesso ignote all’opinione pubblica, raccontate nel libro edito dalla casa editrice Castelvecchi.
“Abbiamo letto tutti quanti sui giornali le tragiche storie di questi ragazzi – ha commentato Tirrò – e la presentazione del libro sarà un importante momento di riflessione. Si va a toccare un argomento delicato che quando finisce all’attenzione dell’opinione pubblica suscita grande clamore mediatico. Noi vogliamo andare oltre questo clamore e soffermarci sulle dinamiche che hanno interessato e prodotto queste vicende che rappresenteranno sempre delle pagine oscure della storia italiana. Parleremo di diritti, di giustizia, di sicurezza e di servizio pubblico. Sarà un’interessante occasione di confronto per tutti coloro che vorranno partecipare”.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION