TIVOLI: nasce la “Corsa delle 3 Ville”

Domenica 10 Ottobre, alle ore 10, va in scena la prima edizione della manifestazione sportiva che toccherà, nel suo percorso, Villa d’Este, Villa Gregoriana e Villa Adriana. Hanno aderito all’iniziativa la Soprintendenza per i Beni Archeologici e quella per i Beni Architettonici e per il Paesaggio del Lazio. L’evento, che ha ottenuto il patrocinio della Provincia di Roma, della Regione Lazio, della Direzione Regionale dell’Inail Lazio e del Comune di Tivoli, è inserito nel calendario delle “5 giornate dell’Arte”. Ideata e organizzata dalle Associazioni Sportive “Tivoli Marathon” e Liberi di fare Sport con l’Associazione culturale “Vento di Tramontana”, per rendere omaggio al patrimonio culturale e alle bellezze paesaggistiche del territorio, la “Corsa delle 3 Ville” è realizzata in collaborazione con la Confraternita di Misericordia, C.A.T. Sport, T.D.S., Il Tuo Negozio Conad e il Coordinamento “Insieme per la Casa delle Culture e dell’Arte”. Il ricavato della manifestazione sarà devoluto al gruppo Ismaele Onlus come contributo per la costruzione di una casa d’accoglienza per ragazzi di strada in Congo. La prima edizione dell’evento prevede una corsa non competitiva di 2 km ed una gara podistica di 10 km, il cui percorso si snoderà dall’arco dei Padri costituenti attraverso la città di Tivoli, sfiorando la Villa Gregoriana per risalire ed entrare nella Villa d’Este e scendere verso Villa Adriana fino al traguardo, fissato nell’arco di ingresso al Pecile. La partenza è prevista per ore 10, con raduno ed iscrizioni a partire dalle ore 8 presso il parcheggio della Villa Adriana. L’iniziativa è concepita dagli organizzatori come modo per pubblicizzare e unire, attraverso lo sport, il Polo Museale Tiburtino, di cui le tre Ville sono parte integrante. L’intenzione di valorizzare le potenzialità artistiche della comunità tiburtina è testimoniata anche dalla collocazione della corsa nel programma delle “Cinque giornate dell’Arte”, che si terranno a Tivoli dall’8 al 12 ottobre prossimo. “Alla componente sportiva il nostro progetto annoda infatti altri fili”, spiega Francesca Boccini, Presidente di “Vento di Tramontana”, “che tendono ad esprimere sfumature e significati diversi e tuttavia si intrecciano in un unico tessuto: la volontà di contribuire a rilanciare il nostro territorio, con le sue culture, il suo ambiente naturale, i suoi prodotti tipici, la sua gastronomia, la sua arte”. Le associazioni promotrici intendono, inoltre, valorizzare anche i temi della solidarietà e dell’inclusione dei diversamente abili, tornando a lanciare un appello per la completa fruibilità del patrimonio culturale che si realizzi grazie all’abbattimento delle barriere architettoniche nei siti archeologici e nelle riserve naturali.
Ufficio Stampa 3498441901 – nicolagenga@fastwebnet.it

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION