TIVOLI: La Giunta Zingaretti approva il progetto della Galleria di Monte Ripoli

Semaforo verde della Giunta Zingaretti al progetto definitivo della galleria di Monte Ripoli, opera fondamentale per liberare Tivoli dalla morsa del traffico. Il progetto prevede un tunnel di collegamento della Tiburtina lungo 1,2 km, con inizio al km 29,500 e uscita al km 33,5 per evitare ai veicoli l’attraversamento del centro cittadino e un nuovo ponte sull’Aniene di circa 140 metri di lunghezza.
“Con l’approvazione in linea tecnica del progetto definitivo – spiega l’assessore provinciale alle Politiche della Viabilità e Lavori Pubblici, Marco Vincenzi – la Provincia di Roma ha completato l’iter amministrativo propedeutico alla realizzazione dell’infrastruttura.

“La galleria – ha aggiunto Vincenzi – è un’opera strategica per il sistema della mobilità nell’intero quadrante est del territorio provinciale e consentirebbe al flusso veicolare della Valle dell’Aniene diretto verso la Capitale di evitare l’ingorgo nel centro di Tivoli. Con forte riduzione dell’inquinamento atmosferico e acustico nella città tiburtina e un netto miglioramento della qualità della vita sia per i suoi abitanti che per i residenti della Valle dell’Aniene”.

Nei prossimi giorni invieremo gli elaborati alla Regione Lazio per il nulla osta di valutazione impatto ambientale e ottenuto il via libera, potremo richiedere al Comune di Tivoli l’approvazione della variante urbanistica. Con quest’ultimo adempimento saranno terminati i passaggi amministrativi”.

“L’Amministrazione Zingaretti – ha proseguito Vincenzi – è fortemente impegnata nell’area nord est del nostro territorio. La galleria di Monte Ripoli, infatti, si inserisce in un programma di opere viarie destinate a rivoluzionare la rete della viabilità dell’intero quadrante. Siamo in fase conclusiva in conferenza dei servizi per l’approvazione del progetto di raddoppio della Tiburtina dal centro agroalimentare ad Albuccione e della bretella di collegamento con il casello autostradale di Guidonia. Opere per le quali si prevedono investimenti per circa 20 milioni di euro”.

”Inoltre – ha aggiunto l’assessore Vincenzi – è stato approvato il raddoppio del ponte degli Arci, all’esterno del centro abitato di Tivoli, finanziato con 8 milioni di euro e siamo in attesa che la Regione sblocchi i fondi per avviare la gara d’appalto. Senza dimenticare i lavori in corso promossi dall’Amministrazione provinciale a partire dal Nodo di Ponte Lucano e dalla Nomentana bis, due opere con un volume complessivo di investimenti superiore ai 50 milionio di euro.

“Rimane un forte limite – conclude Vincenzi – imposto dai vincoli del Patto di Stabilità che di fatto imbriglia le possibilità di investimento anche alle Amministrazioni virtuose come la Provincia di Roma, con i conti in ordine e risorse finanziare disponibili. Vincoli assurdi, che oltre a limitare lo sviluppo delle reti infrastrutturali nel nostro Paese, frena anche le possibilità di crescita economica e sta mettendo a dura prova il sistema imprenditoriale”.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION