TIVOLI: Caso di meningite, nessun pericolo per la popolazione

L’Amministrazione comunale di Tivoli ha appreso in data odierna dell’avvenuto decesso a seguito di una meningite di un uomo di 70 anni residente a Tivoli Terme in via Tiburtina.
La notizia ha creato preoccupazione tra gli abitanti del quartiere Albuccione, poiche’ l’uomo ha frequentato fino a sabato 24 maggio un podere in via Scarlatti, in cui coltivava l’orto e allevava alcuni animali. Secondo le informazioni assunte oggi dall amministrazione comunale, che ha avuto contatti diretti con la direzione sanitaria della Asl Rm G, non c’e’ alcun tipo di pericolo di contagio per la popolazione di Tivoli Terme e per gli abitanti del quartiere Albuccione che hanno avuto le abitazioni coinvolte dagli eventi atmosferici del 20 e 21 maggio.
“Per rassicurare ulteriormente i cittadini e in via del tutto precauzionale – ha commentato il sindaco Giuseppe Baisi – oggi stesso abbiamo chiesto al Dipartimento di prevenzione della Asl Rm G di approfondire ulteriormente il caso e abbiamo avuto come risposta la certezza che non ci sono elementi che
possono destare alcun tipo di preoccupazione”.
Il Dipartimento di prevenzione della Asl Rm G, con una nota inviata oggi pomeriggio al sindaco, ha precisato infatti che il soggetto e’ stato affetto da meningite pneumococcica. Questo tipo di meningite non e’ in alcun modo contagiosa e pertanto non necessita di porre in essere provvedimenti di profilassi per i contatti non essendo pericolosa per la salute della comunita’ di appartenenza.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION