MONTEROTONDO: Volley – E' arrivata la Zarina

“Sono qui per giocare bene e per arrivare il piu’ in alto possibile.” Sono queste le prime parole di Olessia Karalyus, ultimo acquisto del Monterotondo Volley. La schiacciatrice di origine russa, nata il 30 marzo del 1973, vanta un palmares di tutto rispetto. Nel 1989 ha vinto, da protagonista, i Mondiali Under 18 con la propria Nazionale e nel 1997 ha conquistato il massimo alloro in occasione delle Universiadi in Sicilia. La Karalyus e’ un martello capace di giocare anche come opposto. Con l’arrivo della “Zarina”, reduce da una stagione positiva a Capo d’Orlando in B1, la rosa del Monterotondo Volley targato 2007/2008 e’ praticamente completa. Dopo gli ingaggi di elementi del calibro di Francesca Mari e Ilenia Floro, il presidente Roberto Amici mette quindi a segno un colpo di mercato di assoluto spessore.

Ecco la rosa definitiva:

Francesca Mari (p)
Gaia Di Paolo (p)
Michela Culiani (s)
Eliana Di Pierro (s/o)
Angela Tribuzi (o)
Ilaria Angelozzi (s/o)
Valeria Carlossi (o)
Olessia Karalyus (s/o)
Ilenia Floro (c)
Stefania Madonna (c)
Alessia Pellecchia (c)
Valentina Negrato (l)

All: Piero Rosati
Staff tecnico: Fabrizio Candi, Fabia Delfini
Responsabile: Ernesto Schiavone

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION