MONTEROTONDO – Via San Matteo ritorna a doppio senso

Senso unicoL’amministrazione comunale in un comunicato stampa informa che Via San Matteo torna definitivamente alla viabilità consueta. La proroga in via sperimentale dell’istituzione del senso unico, misura adottata ad agosto per consentire l’esecuzione di urgenti lavori di riparazione, ha infatti evidenziato risultati negativi, tali da peggiorare le criticità della circolazione nel quadrante. Da qui la decisione di ripristinare in via definitiva il doppio senso di marcia.

«Gli esiti del monitoraggio effettuati dalla Polizia municipale – afferma l’ assessore alla Viabilità Vincenzo Donnarumma – dimostrano evidentemente che l’istituzione del senso unico comporta più svantaggi che giovamenti alla situazione del  traffico nella zona.
Abbiamo già comunicato al Comitato di Quartiere, che a suo tempo aveva proposto di effettuare l’esperimento, la decisione di ripristinare in via definitiva la viabilità consueta».«Resta confermata – conclude il sindaco Alessandri – l’annunciata indizione di una prossima assemblea aperta a tutti i residenti, l’occasione per fare il punto sugli altri problemi del quartiere»

About the author

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION