MONTEROTONDO: Serie C gir A: Monterotondo – Civicastellana 3-1

Monterotondo Volley ” Pallavolo Civicastellana 3-1
25-18; 24-26; 25-21; 25-22

Monterotondo Volley: Carchedi, Marziale, Plinio, Lazzarini, Cesarini, Antola, Bonaccorso (L), Iezzi, Minciotti, Martinoia, Barbato, Casetti. All: Savino Guglielmi

Civicastellana: Lazzarini Simone, Passini (L2), Mancini, Micheli, Proietti Roberto, Marini, Millozzi, Lazzarini Claudio, Lazzarini Patrizio, Fanti, Perfetti, Conti, Proietti Fabio (L1)Alla: Bruno Morganti

Arbitri: 1° Laura De Vittoris, 2° Jonathan Spagnoletti

Il Monterotondo Volley batte per tre a uno il Civicastellana confermandosi sempre di più come terza forza del girone. Savino Guglielmi ha avuto la possibilità di continuare a fare esperimenti per arrivare al meglio ai play off che inizieranno a metà maggio. Dentro Bonaccorso come libero e Casetti opposto al posto di Carchedi: queste le novità più importanti in casa gialloblù per il match contro i civitonici. Buona, inoltre, la prova di Marziale che gestisce il gioco con accortezza facendo entrare tutti in partita anche se il migliore dei gialloblù risulta essere capitan Cesarini. Il Monterotondo comincia subito forte portandosi avanti 6-2 dopo il primo tempo di Minciotti. Il Civicastellana tenta di reagire ma Antola sale in cielo e chiude l’ottavo punto per i gialloblù. Il Monterotondo tiene lontani gli avversari giocando senza errori e con molta compattezza a muro. Il Civicastellana appare poco incisiva in contro attacco lasciando così spazi agli schemi dei gialloblù che imperversano specialmente con i centrali. Sul 17-11, Casetti trova il diagonale vincente da seconda linea spegnendo le residue speranze degli ospiti di aggiudicarsi il set che termina 25-18 dopo l’ace di Minciotti. Nel secondo set, il Civicastellana parte con il piede giusto portandosi addirittura in avanti 5-6 dopo l’attacco di Claudio Lazzarini. Sull’8-8, tornano a condurre i gialloblù con il solito Minciotti, bravo a fare male anche dalla linea dei nove metri. Il Monterotondo continua a spingere sull’acceleratore già al servizio: Iezzi, con la battuta al salto, fissa il risultato sul 13-10 costringendo Morganti a chiamare time out. Si torna in campo e Cesarini mura Conti per il 14-10. Il set comincia quindi a spostarsi dalla parte del Monterotondo che non gioca bene come nel primo parziale ma riesce a fare la differenza a muro. Sul finire di set, con quattro punti di vantaggio, il Monterotondo però commette una serie interminabile di errori regalando il vantaggio agli ospiti: 20-21. Iezzi riporta il match in parità ma Marini mura Antola per il 23-24. Guglielmi chiama time out e, al rientro in campo, Cesarini firma il 24 pari. Niente da fare però: il Civicastellana è più determinato e chiude 24-26 con il mani e out di Millozzi. Nel terzo set Guglielmi mette in campo Carchedi al posto di Casetti confermando il resto della formazione. I gialloblù sembrano nuovamente convinti e si staccano subito: 8-3 dopo il muro di Marziale. La gara è caratterizzata da numerosi errori, sia da una parte che dall’altra ma ne approfitta il Monterotondo. Carchedi, infatti, sale in cattedra chiudendo gli scambi più lunghi e permettendo ai suoi di fissare il risultato sul 25-21 nonostante il solito calo degli eretini nelle fasi conclusive del set. Nel quarto parziale Guglielmi decide di lasciare in panchina Iezzi per Barbato. Il Monterotondo continua a fare la voce grossa a muro in particolar modo con Cesarini che sembra tornato quello dello scorso anno. È il Civicastellana però a condurre grazie alla continuità in attacco di Perfetti, il migliore dei suoi. Sul 12-13, Marziale sfrutta l’appoggio a filo rete per mettere a terra il pallone e portare i suoi in parità. Sul 15-15, Carchedi sbaglia l’attacco dalla seconda linea regalando il nuovo vantaggio agli ospiti. Sul 20-19, Cesarini piazza l’ennesimo muro della partita replicando nello scambio successivo: 21-19. Il Monterotondo incrementa il distacco chiudendo il set 25-22.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION