MONTEROTONDO: Rinviata l’approvazione dei chiarimenti sulla convezione per il servizio di gas metano

“Solo un equivoco generato da un’incomprensione”. Così il sindaco Alessandri liquida le motivazioni che hanno determinato, nel corso della seduta di Consiglio comunale tenutasi questa mattina, prima una accesa discussione attorno ad uno specifico atto deliberativo, poi il ritiro dello stesso atto “per eliminare definitivamente ogni incertezza, visto che l’approfondito dibattito non è parso sufficiente a diversi consiglieri comunali”. 

La delibera in questione, chiarificatrice e integrativa dei termini della convenzione in essere tra Comune di Monterotondo e Erogasmet s.p.a. per la concessione del servizio di distribuzione di gas metano sul territorio comunale, ritirata dalla discussione «in pieno accordo con l’assessore competente Luigi Cavalli e con il presidente della Commissione consiliare Lavori pubblici Maurizio Biagetti» come tiene a specificare il sindaco, sarà comunque riproposta all’attenzione del Consiglio nella prima seduta utile del mese in corso, “dopo l’acquisizione del parere della Commissione consiliare competente”. 

Proprio la mancata espressione ufficiale di parere da parte della Commissione consiliare, limitatasi ad una discussione svoltasi in assenza dell’assessore competente e comunque non conclusasi con un pronunciamento di voto, come invece, erroneamente, era stato posto a verbale, ha di fatto provocato in diversi consiglieri il dubbio di una sostanziale illegittimità degli aspetti formali dell’atto deliberativo stesso. 

“Preso atto che la delibera non poteva essere posta in votazione ” conclude il sindaco ” abbiamo serenamente accettato di ritirare l’atto per riproporlo, come atto dovuto, all’approvazione preventiva della Commissione competente. Sia comunque chiaro, tanto alla minoranza consiliare quanto ad isolati esponenti di maggioranza, che l’impasse di oggi non ha nulla a che vedere con gli aspetti sostanziali del provvedimento che intendiamo adottare, il cui valore resta perfettamente evidente a chiunque voglia lucidamente comprenderne la grande utilità per l’Amministrazione comunale e per la cittadinanza”.

Con la delibera l’Amministrazione comunale intende ratificare formalmente l’accordo con la società Erogasmet per la risoluzione consensuale della convenzione a suo tempo stipulata, in scadenza nientemeno che nel 2023. “Con questo provvedimento ” spiega l’assessore Cavalli ” riusciamo invece a formalizzare la scadenza della convenzione al 2012, ad eliminare il rischio di ogni possibile contenzioso con la società attualmente gestrice del servizio e ad ottenere, nei tre anni restanti, una serie di garanzie precise, come il potenziamento ed il rinnovamento della rete ed il riconoscimento di un congruo canone annuo a favore delle casse comunali. Soprattutto creiamo le premesse per una vera liberalizzazione del servizio, visto che possiamo serenamente lavorare alla gara pubblica che si terrà alla scadenza fissata e accettata dalle parti, potendo contare sulla piena disponibilità di un grande patrimonio infrastrutturale ereditato dal passato”.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION