MONTEROTONDO: No al circo con animali a Monterotondo

La Lambs vuole invitare l’amministrazione comunale di Monterotondo a prendere in considerazione le “scelte etiche” in contrapposizione con i consueti “SI” di routine. “Ci riferiamo al Circo con gli animali al quale è stato concesso il permesso di stanziare sul suolo comunale per i loro spettacoli – comunica la Lambs – già nella precedente amministrazione abbiamo avuto modo di far notare la nostra disapprovazione, e,in quel caso, con una condivisione di massima sull’argomento. Il circo con l’uso degli animali sta sempre più diventando il sinonimo di inciviltà, e l’uso stesso degli animali, il loro coercitivo addestramento per il semplice scopo dell’esibizione ne determina il maltrattamento. L’uso ed abuso di animali per futili scopi è una caratteristica dei paesi dove il cammino verso una società dei diritti si è fermato decenni indietro. Gli orsi nelle strade, o i combattimenti in piazza tra cani sono tipici di quelle società. L’educazione al rispetto della vita in tutte le sue forme viene anche dalla proposta che un  amministrazione riesce a dare. Consideriamo questa altamente diseducativa e in direzione opposta al cammino culturale della comunità. Auspichiamo per il futuro scelte più etiche e che prevedono eventualmente la presenza dei meravigliosi circhi senza l’uso/abuso di animali come il bellissimo Cirque du soleil”.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION