MONTEROTONDO: Monterotondo Volley con l’allarme infortuni

In una situazione di grande emergenza, lontano dal Palazzetto dello Sport e costretto a giocare nella palestra del Liceo Peano, senza Giulia Momoli e l’infortunata Ilaria Angelozzi, il Monterotondo Volley di Piero Rosati ha tenuto testa ad un ottimo Celyn Formello Fidia nella quarta giornata di Coppa Italia. Anzi, la formazione gialloblù, con un minimo di esperienza ed attenzione in più, avrebbe anche potuto fare propria la partita dato che, per lunghi tratti dell’incontro, si è trovata in vantaggio. Rosati, purtroppo, non ha potuto fare alcune correzioni alla squadra, magari mettendo in campo forze fresche, dato che non ce ne era proprio la possibilità. La gara è terminata tre a uno per le ospiti, una sconfitta che condanna le eretine fuori dalla Coppa. “Purtroppo la squadra non è ancora cinica come vorrei ” afferma Piero Rosati – Ci perdiamo in situazioni semplici a causa di alcune disattenzioni nei momenti delicati. Rispetto all’andata abbiamo fatto una partita differente. La scorsa settimana non abbiamo giocato ed abbiamo avuto modo di allenare di più la tecnica ed alcune situazioni in campo: stiamo crescendo sotto tutti i punti di vista ma sul piano del risultato non ci siamo. Ci aspettano due gare complicatissime e le affrontiamo con impegno, però dobbiamo cominciare ad essere più determinate.” Purtroppo la formazione gialloblù continua ad essere penalizzata dagli infortuni: “Ilaria Angelozzi rimarrà fuori un mese, Cecilia Fontanella accusa un risentimento muscolare. La rosa non è ancora al completo ma noi continueremo a lavorare. Andremo avanti senza alibi.” Cosa ti aspetti dalla prossima gara di Coppa contro il Sabaudia in programma giovedì? “La prossima partita è molto impegnativa. Il Sabaudia ha vinto con il Fidia ed ha vinto due set con il Latina. Mi aspetto che la squadra affronti questo avversario con un piglio differente, senza regalare nulla per potercela giocare su altri piani.” Il Monterotondo Volley è praticamente fuori dalla Coppa Italia ma, in questo primo scorcio di stagione, questa competizione è stata utilizzata soprattutto per mettere a punto quei meccanismi che serviranno durante il campionato.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION