MONTEROTONDO: Incontri sul pluralismo culturale e religioso nella provincia di Roma

L’Assessorato alle Politiche culturali della Provincia di Roma, in collaborazione con il Comune di Monterotondo, organizza degli incontri sul pluralismo culturale e religioso nella provincia di Roma. Per favorire la conoscenza di diverse religioni attraverso l’informazione diretta di esponenti delle sei comunità religiose: Induismo, Buddhismo, Ebraismo, Ortodossia, Islam, Protestantesimo. Per condividere le riflessioni sui temi posti dalla società multiculturale e plurireligiosa. Per contribuire alla costruzione di percorsi di dialogo e di interazione sociale.
Gli Incontri con la cittadinanza si terranno presso la Biblioteca comunale di Monterotondo in Piazza Don Minzoni.
19 gennaio, ore 15,30: le libertà religiose nella società multiculturale
26 gennaio, ore 15,30: la famiglia e l’educazione nella visione delle diverse religioni
2 febbraio, ore 15,30: i temi etici nelle società complesse
Gli incontri, curati dal Tavolo Interreligioso, sono aperti a tutti i cittadini e si rivolgono in particolare a insegnanti, studenti delle scuole secondarie di II grado, bibliotecari e altri operatori culturali, dipendenti comunali che hanno contatti con cittadini migranti, operatori di servizi pubblici e sociali, rappresentanti di associazioni di migranti e associazioni che si occupano di migrazione impegnate nel sociale, personale della ASL.
L’iniziativa si congura come attività di aggiornamento. A richiesta verrà rilasciato attestato di partecipazione.
Per informazioni: Cidi di Roma – tel. 06 5881325 – e-mail: cidiroma@cidiroma.it

L’Assessorato alle Politiche culturali della Provincia di Roma, in collaborazione con il Comune di Monterotondo, organizza degli incontri sul pluralismo culturale e religioso nella provincia di Roma. Per favorire la conoscenza di diverse religioni attraverso l’informazione diretta di esponenti delle sei comunità religiose: Induismo, Buddhismo, Ebraismo, Ortodossia, Islam, Protestantesimo. Per condividere le riflessioni sui temi posti dalla società multiculturale e plurireligiosa. Per contribuire alla costruzione di percorsi di dialogo e di interazione sociale. Gli Incontri con la cittadinanza si terranno presso la Biblioteca comunale di Monterotondo in Piazza Don Minzoni.

19 gennaio, ore 15,30: le libertà religiose nella società multiculturale

26 gennaio, ore 15,30: la famiglia e l’educazione nella visione delle diverse religioni

2 febbraio, ore 15,30: i temi etici nelle società complesse

Gli incontri, curati dal Tavolo Interreligioso, sono aperti a tutti i cittadini e si rivolgono in particolare a insegnanti, studenti delle scuole secondarie di II grado, bibliotecari e altri operatori culturali, dipendenti comunali che hanno contatti con cittadini migranti, operatori di servizi pubblici e sociali, rappresentanti di associazioni di migranti e associazioni che si occupano di migrazione impegnate nel sociale, personale della ASL.

L’iniziativa si congura come attività di aggiornamento. A richiesta verrà rilasciato attestato di partecipazione.

Per informazioni: Cidi di Roma – tel. 06 5881325 – e-mail: cidiroma@cidiroma.it

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION