MONTEROTONDO: Il Festival della Chitarra saluta con il flamenco

Gran finale prenatalizio per il Festival Internazionale della Chitarra citta’ di Monterotondo, che con il concerto flamenco di Juan Lorenzo, accompagnato dal ballerino e percussionista Dario Charbonell, ha salutato la tanta gente accorsa per l’ultima serata e dato l’appuntamento all’anno prossimo.

FLAMENCO 3.jpg

La serata e’ iniziata nel segno della commozione, Arturo Tallini, direttore artistico del Festival ha ricordato la tragica storia di Angelo Frammartino cui la serata e’ stata dedicata, dopo di lui, Enzo Leone, presidente del Cantiere della Musica che ha organizzato il Festival, ha dato un riconoscimento ai rappresentanti della famiglia Frammartino. Si sono uniti al commosso ricordo anche il sindaco di Monterotondo Antonino Lupi e l’assessore alla Cultura Antonello Tabanella che, salito sul palco ha anche fatto un bilancio finale del Festival, che, a suo avviso, e’ stato migliore della scorsa edizione e per la qualita’ degli artisti succedutisi e per la varieta’ di generi musicali tra i quali ha spaziato il programma. Dopo le parole largo alla musica con la chitarra flamenco di Juan Lorenzo, che gia’ lo scorso anno aveva impressionato il pubblico con le sue trascinanti sonate sevillane, cinque i brani della tradizione flamenco proposti nella prima parte di concerto. Ma e’ stato il secondo tempo quello piu’ spettacolare, nei primi brani quando la chitarra di Lorenzo e’ stata accompagnata dalle percussioni di Dario Carbonell, ma soprattutto quando quest’ultimo si e’ alzato in piedi ed ha iniziato a ballare. Finale pirotecnico con i numerosi bis concessi al pubblico, e la partecipazione a sorpresa dell’attrice, cantante e danzatrice Elena Presti, che dalla platea, e’ salita sul palco e si e’ messa a ballare con Carbonell, mentre Lorenzo faceva vibrare la sua chitarra a ritmi forsennati ma sensuali. A fine concerto brindisi e panettone per tutti, con gli auguri di trascorrere buone feste e di avere una edizione 2008 del Festival ancora migliore.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION