MONTEROTONDO: “Come salvare un bambino”, grande successo per la lezione

C’erano maestre, mamme, papà e tante altre persone che, semplicemente, volevano combattere il non sapere. E’ stato un successo la lezione interattiva in manovre di disostruzione pediatrica organizzata dalla Croce Rossa Italiana mercoledì 14 aprile presso l’Istituto Comprensivo “Monte Pollino” di Monterotondo. All’interno dell’Auditorium “Osvaldo Scardelletti” oltre 100 persone hanno assistito con entusiasmo ed interesse alla lezione tenuta dal Dott. Marco Squicciarini, Medico Volontario CRI e Referente Nazionale del progetto, che insieme alla sua squadra ha illustrato ai presenti quali e quanti sono i pericoli a cui possono andare incontro i bambini e quanto siano semplici le manovre ed i gesti salvavita che chiunque, se adeguatamente formato, può mettere in pratica in caso di necessità.

Una lunga carrellata di esempi e casi pratici ha accompagnato i presenti nelle circa tre ore dell’incontro, al termine del quale tutti hanno ricevuto in omaggio un manuale, un dvd con i video delle manovre di disostruzione pediatrica ed i poster informativi da affiggere nelle scuole, nelle palestre, nei posti di lavoro, negli studi medici e in tutti i posti dove sarà possibile posizionarli contribuendo a combattere quel non sapere che, troppo spesso, è causa di tanti spiacevoli episodi che ancora oggi si leggono sui giornali. Particolarmente toccanti poi le lettere e le testimonianze ricevute dal Dott. Squicciarini da genitori che, dopo aver partecipato ad una di queste lezioni, aver consultato il sito internet www.manovredisostruzionepediatriche.com o averlo visto nelle sue apparizioni tv, sono stati in grado di intervenire tempestivamente ed in maniera approvata potendo così oggi continuare ad abbracciare il proprio bambino, testimonianza chiara e limpida di come questa campagna stia raggiungendo il suo obiettivo.

“Non ci aspettavamo un tale successo” afferma Maria Grazia De Santis, Commissario del Comitato Locale CRI di Tivoli sotto la cui giurisdizione ricade la CRI di Monterotondo “Questo risultato ci inorgoglisce e ci da la carica e lo stimolo per continuare su questa strada organizzando nuovi incontri di questo genere”.
La CRI di Monterotondo, su richiesta, organizza anche corsi specifici in manovre di disostruzione pediatrica rivolti a chiunque abbia interesse ad approfondire la propria conoscenza in merito. I proventi di questi corsi, i cui costi sono assolutamente irrisori, saranno reinvestiti sempre in questa campagna per l’acquisto di materiali ed attrezzature da utilizzare nella formazione e nella divulgazione delle manovre salvavita.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION