MONTEROTONDO: Chiusura con il tutto esaurito per il Festival di chitarra

Chiusura con il tutto esaurito per il primo Festival Internazionale di chitarra ‘Citta’ di Monterotondo’. Sabato 9 dicembre nella sala consiliare di Palazzo Orsini c’erano infatti piu’ di 200 persone ad applaudire il chitarrista flamenco Juan Lorenzo. Un concerto che, come da pronostico alla vigilia, ha appassionato piu’ degli altri il pubblico, con molte persone disposte anche a stare in piedi per piu’ di un’ora pur di apprezzare i suoni vibranti e sensuali della chitarra di Lorenzo, che alla fine ha concesso ben tre bis all’entusiasta platea.

Un bilancio dunque, che, se prima era stato positivo, all’indomani della serata dedicata al flamenco, va addirittura oltre ogni aspettativa degli organizzatori del Cantiere della Musica di Monterotondo.
“Direi un ottimo bilancio di fine Festival – e’ il commento del Direttore Artistico Arturo Tallini, sabato sera omaggiato anche lui di una targa a sorpresa di ringraziamento – c’e’ stata grande risposta da parte del pubblico ed apprezzamento da parte delle istituzioni, questo ci da un forte stimolo ad andare avanti sulla strada intrapresa”. Tra i presenti alla serata finale anche l’assessore alla Cultura di Monterotondo Antonello Tabanella, che dopo i ringraziamenti di rito agli organizzatori del Festival lo ha cosi’ commentato: “E’ stato un evento importante perche’ ha racchiuso in se due caratteristiche: da una parte ha consentito a musicisti di livello internazionale di esibirsi a Monterotondo, dall’altro ha svolto un ruolo promozionale nei confronti dei giovani artisti emergenti, assumendo dunque anche una dimensione pedagogico-educativa che e’ una delle caratteristiche principali della scuola di musica del Cantiere. Mi impegno personalmente per la prossima edizione del Festival vedere di migliorarla, potenziando, ad esempio, l’aspetto comunicativo- promozionale”.

About the author

Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it. La sua vocazione è raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Ha un sacco di amici immaginari...

Related

A WeGIL, sempre in occasione dei 45 anni dalla nascita dell'originale format che conquistò il pubblico radiofonico, tornano le "Interviste Impossibili" a cura dello scrittore Lorenzo Pavolini, che il 7 maggio alle 19.00 vedranno un appuntamento "al femminile" con la scrittrice Elena Stancanelli, candidata al Premio Strega nel 2016 e vincitrice del Premio Vittoriano Esposito, insieme all'attrice Elena Radonicich, per conoscere da vicino e dare voce all'intramontabile Jane Eyre.

Oggi martedì 24 Aprile alle 18.30 a Piazza Trilussa, flash-mob "teniamoci per mano contro l'omofobia", "per una Roma più sicura contro la violenza e a favore dei nostri diritti. Lottiamo per la nostra libertà, dedica solo mezz’ora del tuo tempo!”. Un messaggio su whatsapp lanciato da Imma Battaglia ai suoi contatti e presto divulgato nelle chat private. Un invito ad esser presenti per un flash-mob spontaneo in cui tenersi per mano contro l’omofobia, dopo l'ennesimo vile atto omofobo che ha visto l’aggressione ai danni di Marco e Federico.

JOIN THE DISCUSSION